giovedì 5 agosto 2021

Jungle Cruise (2021): la crociera in barca di Ernesto ed Evaristo


Ernesto: «Guardalo. No io dico guardalo mister accesso VIP, prima mette su ‘sta roba e poi si addormenta sul divano e noi qui, a pupparci il film che ha scelto lui, tutte le volte così!»
Evaristo: «Ma Ernesto è un film Disney, non potrà andare così male no, fanno film per bambini da 2000 anni sapranno fare il loro mestiere no?»

Ernesto: «Tu dici? So solo che se nella mia vita mi avessero detto che avrei sentito un pezzo dei Metallica in un film Disney non ci avrei mai creduto»
Evaristo: «In effetti iniziare con Nothing Else Matters rifatta da James Newton Howard è un po’ strano»
Ernesto: «Strano? Sembra la versione deprimente del tema di Monkey Island
Evaristo: «In effetti ora che me lo dici, però in tutta onestà trovo più tedioso lo spiegone iniziale, ma poi il conquistadores spagnolo di nome Aguirre? Il regista Jaume Collet-Serra è sceso dal letto pensando di essere Werner Herzog?
Ernesto: «…»
Evaristo: «Ernè sento il silenzio delle rotelline dentro la tua mente da qui, Herzog è quello di The Mandalorian»
Ernesto: «Ah dillo subito! Sembra in zona Disney stiamo»

«Ma secondo te The Rock al timone è un omaggio a Steamboat Willie della Disney?», «So che ha lo stesso cappello di Steamboat Gimbo, uno che vendeva il fumo nel parchetto qua dietro»

Evaristo: «Però la trama tutto sommato ha una sua logica: avvenente ricercatrice sulle tracce di una mitica pianta in grado di curare tutti i mali, si addentra lungo il rio della Amazzoni e nella giungla incontra un avventuriero guascone, gli opposti si attraggono e da cosa nasce…
Ernesto: «Mato Grosso»
Evaristo: «Pensavo più a qualcosa tipo “All'inseguimento della pietra verde” di Zemeckis ma ora che mi ci fai pensare… Ernè hai davvero riconosciuto un film? Addirittura uno di McTiernan? Stai per caso diventando un appassionato di cinema dopo tutti questi anni?»
Ernesto: «Scherzi? Chi se le dimentica le bocce di Lorraine Bracco!»
Evaristo: «… lo scemo sono io che ci parlo con te»

«Nuda! Nuda! Nuda!», «Ernesto è un film della Disney datti un contegno, questi appena finiscono con la Johansson ci mandano gli avvocati!»

Ernesto: «Evarì, tu che sei cinofilo, secondo te tutti questi balzi e balzelli dovrebbero ricordare Indy al pubblico?»
Evaristo: «A parte che si dice cinefilo, però penso che la Disney abbia puntato proprio su quello. Su quello e sull’empowerment femminile»
Ernesto: «…»
Evaristo: «Ernesto me lo farai sapere quando le innocenti rotelline della tua mente smetteranno di urlare? Sei consapevole del fatto che sul pianeta esistono le donne no?»
Ernesto: «Embè hai visto che bonà che è Emily Blunt?»
Evaristo: «Ok nei sei consapevole. In un modo tutto tuo ma ne sei consapevole. Saprai anche allora che i film ultimamente sono molto sensibili al tema della rappresentazione dei personaggi femminili, che siano toste e indipendenti no?»
Ernesto: «Questo dovrebbe spiegarmi perché The Rock sta facendo il pirla che snocciola battuta brutte dall’inizio del film e l’altro tipo, il fratello di Emilia Canna sia un cretino della peggior specie e per altro anche vagamente gaio nella caratterizzazione? Ma non sarebbe più gratificante per il pubblico femminile vedere donne che svettano in intelligenza su personaggi loro pari?»
Evaristo: «Questo è un ottimo argomento Ernè, d’altra parte Kathleen Turner nel film di Zemeckis era fuori posto nella giungla ma poi si rivelava tosta almeno quanto Michael Douglas. Ernesto che tu abbia capito davvero il senso della parità di genere?»
Ernesto: «Non lo so ma hai visto che bonazza Emily Blunt?»
Evaristo: «Ho come l’impressione che per la tua nomina a suffragetta onoraria bisognerà attendere ancora un po’»

«Emilia, ti vorrei tutta ricoperta di vanigliaaaaa!», «Non gli avvocati, questi ci sguinzaglieranno direttamente dietro i cani idrofobi...»

Ernesto: «Tu che sai le cose, tutta questa roba al computer è necessaria per forza? Cioè tipo il Leopardo in CGI che prima combatte con The Rock e poi diventa il suo micione e compare, dobbiamo pupparcelo per forza?»
Evaristo: «Che ti devo dire è l’aria che tira, ormai gli animali non si usano più, se hanno fatto i Dalmata in CGI perché non i leopardi, tanto le macchie sono più o meno le stesse. Inoltre tra Paul Giamatti che va sopra le righe e The Rock in versione braccio di ferro, più braccio di ferro che mai. Quello che recita meglio mi sembra proprio il giaguaro posticcio»
Ernesto: «Ma fammi capire, questo è un altro di quei film ispirati alle giostre di Disneyworld? Perché sembra più finto del safari africano di Gardaland»
Evaristo: «Hanno fatto diciotto film sui pirati dei caraibi secondo te potevano risparmiarci questa roba? Alla Disney sono come John Hammond, non badano a spese»

«Questa sarebbe il meglio che la Disney può permettersi a livello di CGI?», «Pensa che il re leone in live action era tutto così e ha anche incassato»

Ernesto: «Avranno fatto una colletta per avere come regista Jaume Collet-Serra…»
Evaristo: «Guarda che non fa ridere Ernesto»
Ernesto: «Perché le battute cretine di The Rock sì? Ma poi dimmi 'sto colletta come è finito a fare questa roba, il nome mi dice qualcosa»
Evaristo: «Era quello di “Orphan” e Run all night»
Ernesto: «Almeno in “Orphan” Vera Farmiga faceva le zozzerie! Perché firmare ‘sta baracconata noiosissima?»
Evaristo: «Mi fa piacere notare che hai una memoria del tutto capillare per le scene dei film, in ogni caso presto dirigerà nuovamente The Rock in “Black Adam” il seguito di Shazam»
Ernesto: «Ok abbiamo capito, un altro regista schiavo al servizio dell’egocentrismo di The Rock, eppure sto colletta io me lo ricordo per qualcosa»
Evaristo: «ha diretto anche Paradise Beach»
Ernesto: «Ah bello quello! Blake Lively in bikini, due ore di chiappe, capolavoro!»
Evaristo: «No. La tua nomina a suffragetta onoraria non è mai stata così lontana»

«Ho appena cominciato a rimpiangere il leopardo in CGI», «Io rimpiango quando la Disney lì sapeva fare i film, pensa un po'»

Ernesto: «Evarì sei sveglio?»
Evaristo: «Purtroppo si. Ma perché meno hanno da raccontare e più fanno film lunghi? Quei bei film da 90 minuti dove sono finiti?»
Ernesto: «Temo mi stia tornando l’orchite con ‘sta roba, mi sento tutto gonfio»
Evaristo: «Non ti fissare, piuttosto pensavo che per lo meno qui The Rock non fa il ruolo da bravo padre di famiglia dell’anno che fa sempre»
Ernesto: «Si però che due noi, perché The Rock non fa pace con quell’altro pelatone e non torna a fare i film di Fast & Furious come una volta?»
Evaristo: «Cosa ti devo dire amico mio, cosa ti dovrei mai dire? Invece siamo qui con METH Damon che fa il TeTesco di Cermania»
Ernesto: «Quando i tedeschi cominceranno a lamentarsi per come vengono rappresentati nei film a chi toccherà fare i cattivi?»
Evaristo: «Credo agli Italiani. Ridley Scott si è portato avanti con il trailer di “Gucci” dove tutti parlano broccolino»
Ernesto: «Sarebbe il film con Lady Gaga?»
Evaristo: «Si è quello con Lady Ga… Ti ordino di non fare commenti anche sul culo di Lady Gaga Ok!»
Ernesto: «Vedi come sei? Volevo dire che mi piacciono i video musicali di Lady Gaga»
Evaristo: «Perché sono pieni di citazioni cinematografiche?»
Ernesto: «No perché lei è sempre mezza nuda!»
Evaristo: «Basta, sei quasi più insopportabile di questo film! Ma perché non sono nato monorchide!?»

«Il prossimo passo per la Disney sarà comprarsi anche i fumetti di Sturmtruppen», «D'altra parte hanno già gli Stormtrooper di Star Wars»

Ernesto: «Daaaai scherzavo! D’altra parte ‘ste due ore devono passare, questa storiellina d’amore fatta con lo stampino non si può guardare, nemmeno la trovata dei non morti avanzati dai pirati dei Caraibi serve a qualcosa»
Evaristo: «Perché The Rock con la spada nel cuore come Little Tony, ne vogliamo parlare?»
Ernesto: «Era uno sguardo d'amore»
Evaristo: «La spada è nel cuore»
Ernesto & Evaristo in coro: «Mi sento morire, morire per teeeeeeeee!!!»
Evaristo: «Grande Bro, batti il cinque!»
Ernesto: «Eh non possiamo, non abbiamo le mani»
Evaristo: «Ah già, altrimenti avremmo già spento ‘sto film inutile. Ma perché la Disney non torna a fare solo i cartoni animati, un film così fatto in animazione sarebbe stato quasi bello»
Ernesto: «O meno peggio…»
Evaristo: «Mi sa che hai ragione, speriamo solo che Cassidy si svegli il prima possibile, spero non riparta ancora questa versione di Nothing Else Matters»
Ernesto: «Siamo nati per soffrire amico mio... Almeno ci invitassero a visitare Disneyland Paris una buona volta»
Evaristo: «Come mai questa attrazione per Disneyland Paris?»
Ernesto: «Hanno qualcosa che mi interessa molto»
Evaristo: «Fammi indovinare: le francesi?»
Ernesto: «Veramente stavo per dire la royale con formaggio, ma tu sei un vecchio depravato»
Evaristo: «... A volte sei più insopportabile dei film della Disney, non lo credevo possibile»

«That's All Folks!», «La Disney si è comprata anche i Looney Tunes adesso?»

[Musica che aumenta, titoli di coda che scorrono]
 
THE PLAYERS
Man sleeping on the sofà: Cassidy
Evaristo: Himself
Ernesto: Himself
 
Elenco di nomi di persone
Altri elenchi con altri nomi di persone
Tanti nomi che scorrono sullo schermo
Alcuni segni e loghi strani, forse invocazioni al maligno.
 
Soundtrack:
“Nothing Else Matters”
Written by Metallica
Performed by Evaristo & Ernesto
 
“La spade nel cuore”
Written by Little Tony
Performed by Evaristo & Ernesto
 
Nomi di persone che scorrono sullo schermo
Ancora nomi di persone che scorrono, davvero tante persone per un film solo
 
The author wish to thank:
John Carpenter (sempre sia lodato!)
My Wing-Woman for her patience (to stand this movie and me)
All the readers
Tutte le femministe e le persone offese da Ernesto. Perdonatelo è solo un coglione.
 
No animals were harmed in the making of this post
 
Evaristo and Ernesto will return in... Dork Out, Due palle a piede libero

56 commenti:

  1. "Dwayne come ti sei preparato per il ruolo,per poter meglio assorbire il personaggio?" "Novemilanovecentonovanta sollevamenti... novemilanovecentonovantuno sollevamenti...fuck yeahh!!!!" . Vabbe a parte gli scherzi,per qualsiasi ruolo debba interpretare,dal padre di famiglia allo scienziato primatologo,i suoi aggiornamenti via social sulla sua preparazione del personaggio,sono in pratica semplici video e foto selfie di sessioni di palestra! Nulla di male,e solo che mi viene un po da ridere! Non ti offendere The Rock,non ci tengo a sfidardi sul ring,e poi lo sai,i tuoi film li guardo regolarmente quando escono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'altro ieri, per festeggiare il primo posto al botteghino di questo film (bella forza, non esce niente), The Rock ha fatto video su Instagram, sudato come Michael J. Fox in "Voglia di vincere", con tanto di pausa per aprire il frigo, prendere una bibita energetica (sponsor pagante) e brindare. Oh bravo lui che ci campa, arriverà a diventare presidente degli Stati Uniti ne sono certo ;-) Cheers

      Elimina
    2. Nooo così mi stuzzichi Cassidy,ora se The Rock diventerà presidente degli stati uniti d'america,spero proprio che Dwayne quando gli chiederanno come affronterà il problema del terrorismo,si strappi vie le maniche della camicia e cominci a pompare i bicipiti di fronte alla telecamera gridando "vengo a prendervi a calci in culo!"! The Rock for president in diretta concorrenza col mitico Harrison Ford di "Air Force One"

      Elimina
    3. Dove si firma? Anzi, dove si vota? :-D Cheers

      Elimina
  2. Battello sul fiume, coppia di opposti, cattivi tedeschi ma imperiali.. Non è che alla fine si fanno sposare da Matt Damon? �� P. S. Ha telefonato Humphrey, vuole indietro il suo cappello ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "La regina d'africa" (1951) che a sua volta è stato omaggiato da Zemeckis in "All'inseguimento della pietra verde" (1984) e poi qui, una Matrioska di citazioni. Cheers!

      Elimina
  3. Almeno i pirati dei caraibi avevano capitan Barbossa e Devy Jones come cattivi,questo tizio tedesco col sottomarino ha un livello di cattiveria talmente innocuo che non ho nessun problema a ritenere Jungle Cruise un film vietato ai maggiori di 14 anni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimo, per non dire che risulta imbarazzante, Geoffrey Rush svettava come un gigante con la sua imitazione del pirata LeChuck, non si puà dire lo stesso di nessuno in questo film. Cheers

      Elimina
  4. Ne avevo sentito parlare come un remake de La Regina D'Africa con Bogart e la Hepburn, ma forse non è così? E Matt Damon cosa c'entra? Forse perché Plemons gli assomiglia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo è, al massimo è il rifacimento di una giostra di Disneyland, anche se il cappello di The Rock strizza l'occhio a " La regina d'Africa". Plemons ai tempi di "Breaking Bad" era stato soprannominato METH Damon per somiglianza con Matt e per il tema della serie tv ;-) Cheers

      Elimina
  5. E facile rispondere al quesito sul perche Dwayne non partecipa piu ai Fast and furios,esattamente 10 anni fa nel 2011 era entrato nel cast del quinto film della saga della famiglia Toretto,e proprio da allora Dwayne e definitivamente investito dal successo,da allora ha attirato sempre piu pubblico nelle sale diventando una macchina stampa denari! Il resto come accade di solito in questi casi e pura ovvieta,The Rock stella assoluta di Hollywood con ovvie manie di protagonismo e contratti parecchio remunerativi! Ora che e un divo Dwayne partecipa ad un film solo a patto di essere al centro della scena,ho al limite essere un co-protagonista come in Hoobs and Shaw,in Fast and furios non e nessuno di queste opzioni,era un personaggio secondario,e come sapete The Rock non esiste proprio che sia secondo a qualcuno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno può mettere Rock in un angolo! (quasi-cit.) ;-) Cheers

      Elimina
    2. Provaci se sei capace 😂😂😂

      Elimina
    3. Anche perché non esistono angoli abbastanza abbastanza ottusi per contenerlo e poi provarci, vorrebbe dire essere davvero ottusi (o contusi) ;-) Cheers

      Elimina
  6. Visto al cinema con il seienne di casa: anche lui a un certo punto ha chiesto "quanto dura ancora?"
    Non ho altro da aggiungere, vostro onore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I bambini sono i migliori critici cinematografici il più delle volte, lo dico sempre ;-) Cheers

      Elimina
  7. Non dev'essere facile tirare fuori da un film così insignificante un post sullo stile delle operette morali del conte Giacomo (un dialogo fra 2 soggetti, diciamo improbabili).
    Conto 2 riferimenti a Pulp fiction, uno è la royale al formaggio, l'altro forse è involontario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto, per fortuna per certi film posso contare su Ernesto ed Evaristo altrimenti non so come farei. Talmente involontario che non lo ricordo, quindi si deve essere una “citazione involontaria”, anche perché i dialoghi di “Pulp Fiction” li ho talmente assimilati da usarli sempre nella parlata quotidiana., vale lo stesso per E & E ;-) Cheers

      Elimina
    2. Mi riferivo alla "spada" ... nel cuore della signora Wallace.

      Elimina
    3. Ecco vedi? Non ci avevo pensato, era proprio una "citazione involontaria" allora ;-) Cheers

      Elimina
  8. Carabara, confesso di esser un po' preoccupato per Black Adam - lo so che i prb seri sono altri - che nei comics è stato anche un anti eroe ( sarà perché assomiglia a Namor? ) complesso e persino nella JSA. The Rock ha il fisico - con Mamoa è l'unico che potrebbe interpretare Hulk pittato di verde - ma le sue affermazioni al riguardo ( " è come Supes, ma può uccidere" ) mi perplimono. Spero davvero che il dinamico duo attore e regista suo complice non compromettano la Shazam Family il cui primo episodio è andato bene in sala. Un cinefilo come te avrà poi notato che è difficile trovare un attore che non sia stato in un cinecomic ormai - Giamatti è stato Rhino per un battito di ciglia - anche considerando il giochino dei sei gradi di separazione - Meth Damon porta a Matt Damon che è stato in un Thor per un poco e pare ci tornerà. Spero che qualcuno faccia di Emily Blunt una Kate Spencer ( incarnazione di Manhunter del 21mo secolo - avvocato, vigilante, separata, mamma terribile, tabagista, Giamatti sarebbbe perfetto per il ruolo del suo " Microchiip", un delinquente di piccolo cabottaggio, pelosetto e cicciotto ). Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono molto preoccupato per “Adamo Nero”, anche perché da Marvel Fan prima ci siamo fatti scippare Momoa e ora The Rock, la mia scelta uno e due per il ruolo di Namor. Proprio per questo spero che se proprio Emilia Canna debba capitolare, che almeno entri nei panni invisibili di Sue Storm.
      La sezione “trivia” di IMDB è uno spasso, contiene informazioni che tutti possono scrivere senza dover inserire le fonti, quindi chiunque ci butta dentro qualunque cosa, le mie curiosità preferite da leggere quando sono, diciamo sul “trono” (non di spade), sono quelli che si divertono a scrivere che tizio faceva il super eroe qui e caio il cattivo di là. Quindi verrebbero fuori trame incredibili, tipo “Brokeback Mountain”, la storia d’amore tra Joker e Mysterio, ma gli esempi sarebbero tantissimi ;-) Cheers

      Elimina
  9. Io tutto il tempo che vedevo "Jungle Cruise" mi chiedevo,siccome sono in giro in una giungla ricca di zone paludose,dove diavolo fosse tutta l'umidità e afa del luogo,dovrebbero sudare come un colabrodo ed invece erano sempre asciutti come una povera rana sotto il sole cocente,ma soprattutto più importante ancora dell'umidità palesemente assente,dove diavolo erano andate a nascondersi le zanzare? In una zona lagunare coperta dal verde come quella avrebbero dovuto divorarli vivi,in pratica appiccicosi per il caldo umido ed ovviamente in preda a continui scorticamenti spontanei della pelle dovuti al maledetto prurito dei veri villain alati dell'estate! Ecco per fare un esempio a caso,il film "Anaconda" che si svolgeva in luogo simile,li si che erano sudati lerci e divorati dagli insetti! Disney non mi freghi,la prossima volta studia meglio le location da utilizzare,non darti solo alla CGI a manetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vogliamo parlare di Emilia Canna truccata e con il capello sempre perfetto, alla faccia di Kathleen Turner? Forse era una critica al cinema, posticcio come una giostra di Disneyland, ma magari sono io che filosofeggio troppo ;-) Cheers

      Elimina
  10. Ho fatto una piccola ricerca e ho scoperto che un effetti il berretto di Bogart un pochino c'entra. L'attrazione del parco è infatti ispirata al film con Humphrey e Katherine, mentre il nuovo film è a sua volta ispirato al parco... Insomma un cane che si morde la coda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco vedi, solo che ad ogni nuova incarnazione la citazione originale si diluisce sempre più. Cheers!

      Elimina
  11. Siceramente non li capisco proprio i paragoni con "La Mummia" di Stephen Sommers,ma magari fosse stato divertente come quel film,e poi in quanto a commistione tra avventura fantasy ed elementi macabri direi che il film del 1999 a "Jungle Cruise" lo prende per le orecchie e lo sbatte quà e là! Ridatemi Rick O'Connell contro Imhotep e la sua mascellona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse il legame è The Rock che li faceva il Re scorpione? Perchè Rock ha iniziato così anche se ormai sono passati anni e quintali di muscoli addosso ;-) Cheers

      Elimina
    2. Eh ma quello era La Mummia-il ritorno seguito poi dallo spin-off sul re scorpione,però nel paragone hanno tirato in ballo l'unico delle mummie senza The Rock! In ogni caso paragonato alle battute sceme di Dwayne in questo film,preferisco decisamente Brendan Fraser! Almeno ne "La Mummia" c'erano gli scarabei carnivori sotto steroidi!

      Elimina
    3. Forse era un modo per far andare al cinema anche i fan del film di Sommers e basta ;-) Cheers

      Elimina
    4. In effetti La Mummia era molto meglio della Mummia Il Ritorno, perlomeno a me il 2 era piaciuto molto meno. Non parliamo di quella cosa orrida del 3 e di quella di Tom sempre peggio...

      Elimina
    5. Ho vaghi ricordi, sono certo che il primo avesse un ottimo ritmo che già mancava al secondo film. Cheers!

      Elimina
  12. L'altro giorno mi appare una finestra su Instagram:
    Sondaggio "Quanto è possibile che andrai a vedere Jungle Cruise al cinema?"
    Risposta: "Molto improbabile"
    Ho avuto la mia dose di Emily Blunt con A quiet place II, sto a posto così.
    E da Hobbs & Shaw in poi qualsiasi dose di The Rock è eccessiva per i miei gusti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emilia Canna esce sempre con grande grazia anche da queste produzioni Disneiane, però però un po' basta Emily altrimenti mi tocca sorbirmele tutte e mi espongo al rischio diabete ;-) Cheers

      Elimina
  13. Il grande ritorno!!
    Evaristo ed Ernesto are back!!
    E gia' la loro presenza dice tutto...
    Cosa vedo io?
    Un bel po' di grandi nomi per il NULLA, grossomodo. O giu' di li'.
    Che sono solo impazienti di passare alla cassa a ritirare l'assegno.
    Tranne uno.
    Perche' DERROCC ci crede. Sempre.
    Per lui e' una missione, ormai.
    Ogni suo film e' un passo ulteriore lungo la strada per rendere gli uomini e il mondo un posto migliore, un giorno.
    E finche' recitera' DERROCC...un giorno accadra'.
    Ma ormai e' proprieta' Disney pure lui, oltre alla Marvel e a Guerre Stellari?
    Logico che mi tocchera' vederlo.
    Ma tra qualche mese, con tutta calma.
    Che io l'(ac)cesso Vip continuo a vederlo come il fumo negli occhi.
    Per roba simile, poi...
    Ma sta avendo successo, pare.
    Quindi previsti altri trentadue inutili seguiti.
    Come coi Pirat...SDENG!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna ci sono loro a cui affidare questi titoli guarda ;-) Cheers

      Elimina
  14. La pellicola procede sul solco tracciato da Disney: creare qualcosa di piacevole ed innocuo. Non fosse per la Blunt questo film non avrebbe nemmeno senso di esistere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso la stessa cosa, lei ne esce sempre bene, tanto di cappello. Cheers!

      Elimina
  15. Ma sai che a me invece, sotto sotto, non è dispiaciuto? Certo, è zeppo di cose già viste e straviste pescate ovunque (pure da "Uncharted" giusto per dire che hanno preso elementi veramente da ogni media possibile), non riesce a creare empatia tra noi e i personaggi (non c'è lo stesso pathos e la stessa tensione che c'è nel conoscere le sorti di Indiana Jones, giusto per citarne uno. Pure in "La Mummia" con Fraser si è maggiormente coinvolti. E che, lo ripeto sempre, è l'imitazione meglio riuscita di Indy mai fatta), la CGI rende tutto palesemente finto e plasticoso (basta felini fatti col computer, vi prego!) e dura una mezz'ora di troppo.
    Ma nonostante questi evidentissimi difetti, mi ha fatto passare una serata spensierata e mi ha intrattenuto.
    Oh, ammetto che non lo rivedrei mai a stretto giro e ammetto pure che l'ho "pescato" sul web perché col kaiser che pagherei l'accesso vip o un biglietto del cinema per questo. Avrei tranquillamente aspettato un paio di mesi come per "Mulan"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché tu sei un papà, rientri nella categoria a cui il film si rivolge, io ero qui per l’avventura, non ne ho vista molta, persino il tanto bistrattato “Mulan” mi ha intrattenuto di più, non meglio, di più. Cheers!

      Elimina
  16. "Sì però che due noi!" è da far stampare sulla fascetta dei bluray di tutti 'sti nuovi (ma nati vecchi) film della casa del topo 😛

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frase da copertina del blu ray, se la Disney inizia ha stamparla svolto ;-) Cheers

      Elimina
  17. ahahahah voglio ogni mese un brutto film Disney così da potermi gustare un nuovo dialogo dei due critici "a tutto tondo" :-D
    Ma davvero c'è Matto Damon che fa il tetesco di Cermania? Com'è caduto in basso, li prenderà due soldi ma ora è come Sixteen Tons: la sua anima appartiene alla Compagnia...
    Senti, ma il film pare drammaticamente finto come si vede nel trailer? Immagino che tutti gli esterni siano stati girati in una cantina della Disney, tanto poi si fa tutto al PC :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà è il suo sosia ciccio Jesse Plemons, che secondo me è sempre Matt Damon travestito ;-) Inizia con una ballata dei Metallica fai un po' te, poi peggiora però! L'unico modo per affrontare la Disney è farlo a tutto tondo ;-) Cheers

      Elimina
    2. Non so se avete visto "La fattoria di Clarkson", ma c'è il terzo fratello Damon: Kaleb Cooper. Il ragazzo che guidava il trattore sotto la vecchia gestione pare il fratello dopo Damon e Plemons. Quello inglese pettinato strano.

      Elimina
    3. Non ho presente ma ti credo ;-) Cheers

      Elimina
    4. L'ho visto... È veroooo😂😂😂

      Elimina
    5. Gli darò un'occhiata ;-) Cheers

      Elimina
  18. Mi mancavano tanto Ernesto ed Evaristo, che bello! Credo a tutto quello che dicono a scatola chiusa, però il film lo vedrò lo stesso: la coppia The Rock/Emily Blunt è un sogno diventato realtà! Anche se mi par di capire che non l'abbiano sfruttata al meglio... Penserò tutto il tempo alla Regina d'Africa ma comunque lo guarderò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai quando tra due personaggi non nasce la chimica, ma il film fa tutto per dirti che hanno chimica? Ecco così in questo caso ;-) Cheers

      Elimina
  19. Lo guardavo con diffidenza nonostante in giro ne leggessi bene, ma mi fido molto di più di Ernesto ed Evaristo, come sempre uno spasso da leggere!
    Personaggi e trama urlavano già non guardarci, se poi non acchiappa e l'ambientazione è posticcia, perché dovrebbero avere il mio tempo e soprattutto i miei soldi?!?

    Mi ero convinta di aver fatto almeno l'attrazione a Parigi, invece ho scoperto che lì non c'è. La confondevo con le spaventose montagne russe a tema Indiana Jones.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio sempre gentilissima, anche se credo che tu ed io, così come i due miei compari autori del post, siamo un po' fuori target per il film. L'idea che mi sono fatto è che sia una cosina per bimbi e genitori accompagnatori con poche pretese, anche la storia romantica che così vogliamo definirla, mi è sembrata così auto-imposta da funzionare il giusto. Cheers!

      Elimina
  20. È il remake della regina d'Africa di John Huston con Serra al suo posto e The Rock che è il Bogart dei giorni nostri? Solo che quest'ultimo sulle foto dal set non lo vedevo con i pesi e l'attrezzatura da palestra, come invece accade sempre per ogni foto di preparazione per un film da parte di The Rock, eppure a carisma Bogart se lo mangiava in un solo frame the Rock, tralascio l'impietoso raffronto recitativo. Blunt che sarebbe poi? La Katherine Hepburn degli anni 2000?
    L'attrazione a Parigi la feci anni fa, era carina, ma da qui a farci un film sopra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che questo film sta a "La regina d'Africa" come l'attrazione parigina ad una vera navigazione sul rio delle amazzoni ;-) Cheers

      Elimina
  21. Ero decisamente curioso di vederlo, ma da come lo dipingi senza il classico film Disney senza impegno o lampi di qualità.

    Purtroppo da quando la Disney ha praticamente sul libro paga mezzo mondo ha completamente spento il reparto creativo e creato un grattacelo per quello marketing. Chissà cosa ne penserebbe Zio Walt di tutto questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so, forse sarebbe contento? Boh chi lo so, era conservatore rispetto alle novità, in ogni caso a breve Ernesto ed Evaristo colpiranno ancora la Disney, resta in zona ;-) Cheers

      Elimina