domenica 24 gennaio 2021

Rock 'n' Blog: Men in Black

La musica e il cinema mi mandano da sempre giù di testa, quindi perché non celebrarli entrambi in una rubrica di musica e colonne sonore che serva a farvi alzare il volume ricordando di guardare la lucetta rossa.

Trovate il video anche QUI

Titolo del pezzo: Men in Black

Artista: Will Smith

Tratta dal film: Men in Black (1997)

Aggiungo solo un estratto dal mio commento al film dedicato proprio a questo pezzo:

A chi lo affidiamo il ruolo di J? Perché non al ragazzo che sta iniziando a diventare una sicurezza al botteghino e che, per altro, ha appena finito di prendere a pugni in faccia gli alieni in Independence day? Ed ecco come il «No» di Robin ha trasformato Will Smith, in “Mr. Cento milioni d’incasso”. Perché, andiamo, cosa può esserci più anni ’90 della paranoia complottista per gli alieni e delle cospirazioni con gli “uomini in nero”? Forse solo “Willy il principe di Bel-Air”!

No, sul serio gente, se più o meno siete della mia leva, non potente non ricordare “Big Willie Style” l’album che abbiamo ascoltato tutti (volenti o nolenti), anche Zuul, il demone che vive dentro il mio frigorifero ai tempi quando aprivi la portella mi cantava “Gettin' Jiggy Wit It”, oppure “Miami” (Welcome to Miami, Buenvenidos a Miami… Due coglioni!), ma soprattutto accendendo la televisione su EMMETivì cosa trovavi? Il video di “Men in Black”, con Will Smith impegnato ad insegnarci il suo ballettino: schiocca le dita, strofina le mani, passo a sinistra, passo a destra. Mentre per la canzone non ha fatto altro che campionare "Forget me nots" di Patrice Rushen, facendo il lavaggio del cervello a tutti, tanto che ancora oggi, quelle rare volte in cui il pezzo originale passa in radio, fa strano sentire cantare “I want you to remember” e non la versione Smithiana “They won't let you remember” ispirata alle gesta dei MIB.

Forza confessate! Quanti di voi conoscevano il balletto a memoria, voglio vedere le mani in aria!
Era un’epoca diversa, un videoclip azzeccato era ancora il modo migliore per pubblicizzare un disco, ma anche un film, quando nel 1997 siamo andati in sala a vedere “Men in Black”, ci aspettavamo tutti di vedere Smith cominciare a ballare da un momento all’altro. Ma, per nostra fortuna, il film è ancora talmente riuscito, per cui il video musicale era solo un simpatico aperitivo, la mossa non è mai più riuscito a Will Smith, "Black Suits Comin' (Nod Ya Head)" pubblicato per lanciare “Men in Black II” non era altrettanto memorabile (proprio come il film), in compenso, “Wild Wild West” (1999) riusciva a farti rimpiangere il video musicale che era pacchiano, ma almeno durava solo cinque minuti, a differenza dei cento e passa del film (gulp!).

24 commenti:

  1. Oh, qua mi provochi un po' di nostalgia..la mia golden age in senso stretto era finita, ma erano ancora anni spensierati di divertimento.
    E questa canzone era tra le colonne sonore...
    (Il film lo vidi al cinema e fu piuttosto divertente).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erano altri tempi, anche per la promozione dei film, questo video è valso la metà del successo del film ;-) Cheers

      Elimina
  2. Pensa che i primi tempi mi faceva strano sentire Will cantare dopo aver sentito il suo doppiatore del Principe Di Bel Air che ne cantava in italiano la sigla che diceva: "Questa è la maxi-storia di come la mia vita
    cambiata, capovolta, sottosopra sia finita
    seduto su due piedi qui con te
    ti parlerò di Willy superfico di Bel Air..."😂😂😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti mi pare che Smith sia uno di quelli che cambiava spesso doppiatore, incredibile che da noi le canzoni siano state tradotte, erano proprio altri tempi con abitudini diverse. Cheers

      Elimina
  3. Mai ballato ma a memoria certo che sì, fantastica canzone fantastico film ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem, ho la leggiadria di un orso, ma il video è il film erano fighi ;-) Cheers

      Elimina
  4. Un pezzo memorabile della nostra giovinezza in cui Will Smith avviò un processo che lo portò a consacrarsi sempre di più. Men In Black e il video della canzone furono l'apoteosi di un vero e proprio tormentone di massa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era caldo come una stufa, ha azzeccato una serie clamorosa di titoli, prima di impazzire dedicando vita e carriera ad essere nominato più grande padre della storia del mondo. Cheers

      Elimina
  5. Nella vhs il videoclip precedeva il film, poi ero anche riuscito a trovare il singolo. Però il video è una bomba, il montaggio sul beat perfetto. Vero che a Willy non è riuscito di replicare il colpo, anche se "Nod ya head" mi gasava il giusto, purtroppo era MIB II che non reggeva il confronto col primo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me "Nod ya head" piaceva, ma non aveva lo stesso groove, tra I due video (e canzoni) intercorreva la differenza tra il primo e il secondo film. Cinque alto per la VHS, anche io l’avevo ;-) Cheers!

      Elimina
  6. In teoria dovrei detestare film del genere (fantascienza + comico= brrrr!) e invece Men In Black l'ho adorato e rivisto molte volte! E il brano/video musicale, pur essendo io appassionato di Hip Hop ben più "serio" e amando artisti/e di altro "spessore" rispetto a Will Smith, lo trovo delizioso :)
    Se posso permettermi un OT, posso? Io non avevo mai visto in vita mia - un po' per questioni anagrafiche, un po' perché non ho guardato la tv per decenni - Il Principe di Bel Air. E comunque ho smepre pensato fosse una cagata colossale.
    Beh... praticamente alla fine della scorsa estate mi sono visto tutte e 6 le stagioni - in inglese coi sottotitoli - in poco meno di un mese (praticamente era come avere un secondo lavoro!) e beh, che dire... magari è una cosa lontana dai miei gusti un po' più "seri", ma mi sono divertito da matti e mi sono affezionato ai personaggi come un ragazzino e alla fine dell'ultima puntata mi sono pure commosso... che vergogna! :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inoltre era un film tratto da un fumetto, uscita in un’epoca in cui questa informazione andava tenuta ben nascosta, quindi avrebbe anche quel motivo di “odio” in realtà resta un gran film, il primo lo conosco a memoria ;-) La serie tv si lasciava guardare, era leggerina come un po’ tutto l’inizio della carriera di Smith, era un po’ “I Jefferson” della mia generazione, con alcune differenze del caso. Cheers!

      Elimina
  7. Quanto tempo che é passato, ragazzi...
    Davvero un'altra epoca.
    Il periodo in cui la CGI al cinema faceva passi da gigante, e veniva utilizzata in modo sempre più massiccio.
    Sul grande schermo si vedevano delle robe impensabili, fino a qualche anno prima.
    Un periodo che cominciò qualche anno prima (L'inizio lo faccio coincidere al primo Mission: Impossible e a DragonHeart), con Indipendence Day a fare da spartiacque e che culminò nel Titanic di Cameron.
    Che in un certo senso fu il film definitivo, da quel punto di vista.
    Furono anni pazzeschi, per il ragazzino che era ancora in me. Gli anni dove tutto divenne veramente possibile.
    Il videoclip (con relativa canzone) fu il trampolino di lancio perfetto, per il film. E fece la fortuna delle reti musicali che erano così tanto in voga. Senza contare che era un ottimo modo per noi appassionati per spulciare qualche spezzone del film in uscita a cui faceva riferimento.
    Il pezzo ce lo sparavano in tutte le salse, e fortunatamente Men in Black non deluse affatto le attese.
    Ottimo film, ben fatto e divertente.
    Ogni tanto ci riprovarono, col giochetto in questione.
    Come con M:I - 2, con i Limp Bizkit che furono assolutamente strepitosi.
    E poi...vorrei citare Armageddon, anche se lì il risultato fu una solenne porcheria.
    Ma ci cascarono tutti, me compreso.
    Mettere una gran colonna sonora...aiuta. Lo dico da sempre. Anche quando si tratta di fregare la gente.
    Il mercato stava un pò scemando, ma nei negozi di dischi l'angolo dedicato alle musiche dei film non mancava mai.
    Buona domenica a tutti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutta la colonna sonora di “M:I 2” era azzeccatissima (Metallica compresi) per il film più Rock di tutta la saga e lo dico io che non ho mai amato i Limp Bizkit. Prima o poi mi deciderò a portare anche Ethan Hunt su questa Bara come merita. Cheers!

      Elimina
    2. Verissimo!.
      Pensa che devo avere ancora la cassetta, da qualche parte.
      Mi piaceva molto pure "Scum of the earth" di Rob Zombie, e un paio d'altre. Oltre a quella dei Metallica, s'intende.

      Elimina
    3. Lascia stare, ero in un periodo in cui ero impallinato sia con i Metallica (a 13 o 14 anni è una normalità) e avevano appena scoperto i White Zombie prima e la carriera solista di Roberto Non-Morto dopo ;-) Cheers

      Elimina
  8. Poco da aggiungere, veramente un gran pezzo :) Molto orecchiabile e soprattutto molto ballabile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non poteva mancare in questa rubrica ;-) Cheers

      Elimina
  9. Periodo d'oro per i videoclip e per Will Smith, un'epoca che pare davvero lontana, ormai... Internet era alle porte ma non ancora così diffuso, mtv era dove si potevano vedere le anteprime dei film in uscita sotto forma di video musicali, ricordo quello per Armageddon degli Aerosmith, tra l'altro a mio avviso uno dei più belli che hanno trasmesso e quello per Godzilla, di Puff Daddy con Jimmy Paige. Il bello è che li vedevamo a ripetizione ma creavano quell'effetto dipendenza per cui ne volevi vedere sempre di più, non stufavano mai. Discorso a parte per Will Smith, che cominciava già prepontemente a starmi sugli zebedei, era veramente troppo presente, stava giustamente cavalcando l'onda di una popolarità crescente ma, onestamente, ero già arrivato alla saturazione, per quanto il primo MIB e questo video fossero davvero ben fatti. In ogni caso è stato il periodo in cui ancora si avevano dei divi che spopolavano, con gli anni duemila è venuto tutto meno, a mio avviso. Buona notte 👋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto odiavo quel pezzo, tutti a dire che bello "Come with me" che aveva un video tarrissimo e figo, ed io ad invocare gli Dei LED Zeppelin campionati senza pudore! Cheers

      Elimina
  10. Dancing Helmet28 gennaio 2021 08:06

    Beh, W.W.W. mi piacque, stravedevo per i telefilm "Quel selvaggio west" e poi...
    ...e poi Salma del Carmen Hayek Jiménez-Pinault, tanta roba in una così piccola confezione...
    ...continuo con i puntini?...
    ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, mi avevi già convinto con Salma, potrei vedere di tutto con lei ed in effetti in vita mia, l'ho anche fatto ;-) Cheers

      Elimina
    2. Compresi i weekend da bamboccioni con Sandler?

      Elimina
    3. Quelli mi mancano, ma ho visto Everly non credo possa essere tanto peggio ;-) Cheers

      Elimina