sabato 11 aprile 2020

Bad to the bone: Tong Po

Non sono solo i buoni a fare la storia del cinema, molto spesso i cattivi sono altrettanto iconici, e questa rubrica è tutta per loro, quei fantastici bastardi che amiamo odiare, cattivi fino al midollo: B-b-b-b-b-b-b-bad, bad to the bone!

Nome: Tong Po
Ha “fatto brutto” in: Kickboxer - Il nuovo guerriero (1989) e relativi seguiti e remake.
Amiamo odiarlo perché: Colpisce a tradimento anche quando ha già vinto l'incontro, è il genere di cattivo senza pietà che tutti vorrebbero prendere a calci, ma per farlo davvero, serve un vero eroe (e un vero esperto di calci).

Aggiungo solo un estratto dal mio commento al film dedicato proprio a questo pezzo:


Karate Kid è il film che guardi alle elementari, “Kickboxer” lo scopri quando vai alle medie, perché, di fatto, è lo stesso film, ma con contenuti più adulti, anche perché da un certo punto in poi, diventa un'escalation di cattiveria da parte del cattivo. Ecco, il cattivo, parliamone!


A confronto di questo signore, Ivan Drago è un chierichetto.
Michel Qissi, Belga di origini marocchine, amico di Van Damme e quindi tirato dentro alla produzione del film, truccato a dovere per passare per un Thailandese, tipo il maestro di Il mio nome è Remo Williams, per capirci. La cosa curiosa è che nei titoli di coda il personaggio di Tong Po viene accreditato come “Himself”, ho sempre trovato divertentissima l’idea di uno spietato campione di Muay Thai che si presenta sul set dicendo: “Ho sentito che girate un film, fatemi fare il cattivo oppure vi distruggo tutto a colpi di ginocchiate!”.


Tong Po Inc. tiriamo giù più intonaco della muffa dal 1989.
Tong Po diventa subito uno dei più terrificanti cattivi della storia del cinema, uno capace di gesti terribili come lo stupro della povera Mylee (Rochelle Ashana), una scena piuttosto forte anche per la media dei film degli anni ’80, ma anche di rapire il fratello del protagonista prima del combattimento finale, giusto per motivarlo ancora un po’. Ecco, poi non ho mai capito come mai i rapitori di Eric Sloane facciano irruzione lanciando granate dentro il luogo dove si nasconde la persona che dovrebbero rapire, ma sono dettagli dai! I cattivi fanno cose da cattivi tipo queste.

20 commenti:

  1. Tong Po è uno di quei cattivi che ti entra dentro e non scordi più. Davvero cattivo cattivo in modo assurdo, tanto dentro che fuori, è veramente un motivatore eccezionale per JCVD, che non poteva scegliere di meglio (anzi di peggio) per il suo primo film importante. Che comunque rimane sempre piacevole da vedere anche a distanza di anni. 👋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco perché doveva far parte di questa rubrica, il cattivo deve essere una vera minaccia (oltre che una sfida), direi che ci siamo ;-) Cheers

      Elimina
  2. La cosa bella e' che un personaggio fittizio ha finito per diventare un paradigma per in intero settore.
    C'era una marea di praticanti di arti marziali che si vantava di aver combattuto e PERSO contro Tong Po.
    Perche' e' chiaro, non potevi vincere. Altrimenti la balla era insostenibile.
    In certi casi una sconfitta e' onorevole quanto una vittoria.
    La faccenda dell' "interpreta se' stesso" (scritta anche su TV Sorrisi e Canzoni all'epoca) era un po' strana.
    Devi avere davvero un consulente d'immagine pessimo per accettare di passare come un maniaco semi - omicida e stupratore.
    Tong Po, comunque, come cattivo e' efficacissimo.
    Qissi e' praticamente in over - acting dal minuto zero.
    Si comporta come un autentico invasato.
    Distrugge una colonna di cemento a tibiate, massacra il fratello del protagonista, gli spezza la schiena e gli rompe la cintura.
    In cinque minuti fa' piu' danni di Ivan Drago e Clubber Lang messi assieme. E con un quarto delle parole.
    La gestualita', poi. La Ram Muay propiziatoria eseguita a inizio match, l'annunciare i colpi battendosi il palmo sulla parte che intende usare...
    Cattivissimo, borioso, spaccone. E completamente pazzo.
    Ora, un piccolo appunto su Eric.
    Qualcuno dovrebbe spiegarmi per quale motivo un campione di Full Contact (quindi valgono i colpi dalla cintura in su. Inoltre li' deve essere pure Semi - contact, visto che hanno le protezioni alle gambe) decida di affrontare un Thai - Boxer CON LE REGOLE DELLA MUAY THAI.
    Cioe' uno che usa calci e pugni dalla cintola in su contro uno che usa pugni, calci, gomiti, ginocchiate e prese su ogni parte del corpo esclusi occhi e inguine.
    Una vera IDIOZIA. Esistono modi meno dolorosi, per suicidarsi.
    I match interstile si sono sempre fatti, per carita'. Ma con regole che permettono di venirsi incontro, tipo il K - 1.
    Come ha fatto Eric e' un SUICIDIO.
    Tong Po tiene comunque un lato macchiettistico che lo rende persino ridicolo.
    Tipo alla fine, quando sembra il villain dei cartoni animati tipo Bruto di Braccio di Ferro che va incontro alla giusta punizione.
    Con lo sguardo ebete di chi non capisce perche' i suoi colpi all'improvviso non sono piu' efficaci.
    Comunque...azzecca il cattivo e hai risolto meta' dei problemi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me la superiorita' di JCVD rispetto a Segal sta' proprio in questo, i nemici di quest'ultimo erano nanetti alti un metro e mezzo oppure dei cicciobomba, Tong Po' e' di un altra pasta.

      Elimina
    2. La leggenda urbana della sconfitta per mano dell'immaginario Tong Po é un classico, ottenuta con un semplice "Himself" nei titoli di coda. Oggi ci beviamo balle meno mitiche di così. Cheers!

      Elimina
    3. Nemmeno da mettere JCVD meglio su tutta la linea, l'unico cattivo memorabile di Steven è stato Tommy Lee Jones. Cheers!

      Elimina
  3. Se avesse un po' di trucco da somigliare un minimo a un teschio, sarebbe un ottimo guerriero dell'Ordine Onassiano di Brendon (Bonelli).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo sicuri che l'ispirazione per il fumetto non arrivi proprio da qui? ;-) Cheers

      Elimina
    2. Possibilissimo: ho letto oltre 100 storie di Brendon sapendo che era ricco di citazioni cinematografiche, ma ne avrò colte il 10%... :D

      Elimina
  4. Ohhhh un cattivo del cuore! ^_^
    Davvero l'apice della carriera di Qissi, che curiosamente ha interpretato lo stesso personaggio nel seguito eppure sembra fasullo. Forse la fotografia e lo stile di Albert Pyun l'hanno snaturato, mentre qui Qissi regala oro ad un'intera generazione.
    Quanti ricordi m'hai scatenato... :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna per una volta non ti ho fatto temere un lutto ;-) Scherzi a parte, è uno di quei cattivi storici, figlio di un'epoca purtroppo andata, non potevo non averlo in questa rubrica, anche per tutto quello che rappresenta. Cheers!

      Elimina
  5. Mamma mia che odio contro quest'uomo, nel dizionario alla parola bastardo c'è lui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Solo che caccerebbe via le altre parole dal vocabolario a ginocchiate per quanto è bastardo ;-) Cheers

      Elimina
  6. Un autentico mito. Ed è vero che kickboxer è il film delle medie, per così dire: gasante oltre ogni limite.
    Peccato solo che il cattivo, per me, non paghi mai abbastanza.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse Il film delle medie definitivo, certo che con tutto quello che combina nel film sarebbe da codice penale, ma JCVD gli dà una sonora ripassata ;-) Cheers

      Elimina
  7. La cosa più importante è che Tong Po fa qwello che ogni cattivo non riesce a fare , ovvero uccidere il protagonista (Van Damme) , come viene rivelato nel seguito "Kick Boxer vendetta per un angelo.
    E se non ricordo male, alla fine di tale film, sopravvive pure !
    Cmq mi ha appena telefonato : ha detto di aver letto l'articolo della Bara Volante e non gli è piaciuto per nulla .
    Quindi farà al più presto una visita a Cassidy " per fargli uscire sangue come a Maylee quando l' ha posseduta " (cit.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Alla fine si è preso il titolo di Kickboxer, mentre il sottotitolo italiano "Il nuovo guerriero" era tutto per Van Damme. Lo aspetto, mi sono allenato nella giungla prendendo a calci le palme, non ho paura di nulla, ho anche già scelto come armare i miei guanti... Orsetti! Orsetti! Orsetti! ;-) Cheers

      Elimina
  8. Ho sempre sognato un tong-po vs chong li, che jason vs freddy levati proprio.

    i due cattivi piu' cattivi dei film di jcvd.

    certo, nella realta' Yeung avrebbe fatto il culo a strisce sottili sottili a quissi, ma io avrei tifato (visti i miei trascorsi nella muay thai) per tong po.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, quello sarebbe un "Versus" che guarderei volentieri! ;-) Cheers

      Elimina