sabato 18 gennaio 2020

Bad to the bone: Dart Fener

Non sono solo i buoni a fare la storia del cinema, molto spesso i cattivi sono altrettanto iconici, e questa rubrica è tutta per loro, quei fantastici bastardi che amiamo odiare, cattivi fino al midollo: B-b-b-b-b-b-b-bad, bad to the bone!
Nome: Dart Fener (o Darth Vader se siete giovani)
Ha un aspetto che sta a metà tra "La fortezza nascosta" (1958) di Kurosawa e il Dottor Destino, avversario dei Fantastici Quattro. Un’asma diventa iconica per un personaggio che rappresenta in pieno l’archetipo del cattivo della favole, salvo poi essere il vero protagonista nemmeno troppo occulto di Star Wars. In un’ipotetica lista dei più grandi cattivi della storia del Cinema, potrebbe arrivare primo, strangolando con i suoi poteri i rivali al gradino alto del podio.

Aggiungo solo alcuni estratti dai mio commenti ai film in cui compare.

Guerre Stellari (1977)
La forza di “Guerre Stellari” sta nella sua semplicità, ho sentito molte persone che non hanno mai visto questo film, giustificarsi dicendo: “Non mi piacciono i film di fantascienza” ... Cazzate! “Star Wars” è prima di tutto una favola, ok ci sono le astronavi e le creature aliene, ma è una favola che inizia proprio come tutte le favole del mondo “Tanto, tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana...”, c’è la principessa in pericolo che in realtà si salva da sola (“Non sei un po' basso per appartenere alle truppe d'assalto?") e un mago di nome Obi-Wan ("Obi-Wan... Sai, questo è un nome che non sentivo da tanto tempo... tanto tempo"), ma se volessimo essere ancora più essenziali potremmo dire che il buono è un ragazzino vestito di bianco e il cattivo un gigante mascherato con un mantello e un casco nero.

Solo che i Fratelli Grimm non avevano le spade laser, Tiè!
L'Impero Colpisce ancora (1980)
Quella frase lì, che non vi ripeto per rispetto di quei due che ancora magari non hanno visto il film (…’Azzo state a fare qua? Andate no?), apre scenari tutti nuovi, rivelando chi è il vero protagonista di Star Wars e, come si è poi visto, anche della trilogia dei prequel. Una rivelazione che sottolinea ancora una volta la dimensione nerissima de “L’impero colpisce ancora”. Se nel primo film era chiaro che, fin dal look, quel personaggi lì fosse il cattivo, qui scopriamo che un tempo è stato buono e non un buono qualunque, il migliore di tutti!


"Unisciti al lato oscuro dello Spoiler, conoscerai il finale di tutti i film della galassia...".
Il ritorno dello Jedi (1983)
Fin dal titolo, è chiaro che per la prima volta nella TRILOGIA ci troviamo di fronte ad uno Jedi fatto e finito, il percorso di crescita di Luke, iniziato nella celeberrima scena del tramonto su Tatooine nel primo film, qui si completa. Quello che entra nel palazzo di Jabba è il primo Jedi della saga, fate due conti: Obi-Wan è anziano e muore troppo presto, si può dire quasi lo stesso di Yoda. L’unico a padroneggiare la Forza e la spada laser per tutta la TRILOGIA alla fine è Darth Vader, anche se gioca per la squadra dei cattivi (che ancora non si chiamavano Sith), questo è il motivo per cui molti considerano l’ansimante spilungone il loro personaggio preferito di “Star Wars”, per questo e per il fatto che lui è il vero protagonista di tutta la saga.


"Posso mettere una buona parola per te Luke... Conosco il regista".
C’è qualcosa di incredibilmente epico nello scontro edipico tra Luke e Darth Vader, il ragazzo diventa uomo (e Jedi) affrontando il suo passato e allo stesso tempo il suo nemico più grande. Vader, l’angelo caduto, il messia traditore, ritrova se stesso e realizza la profezia portando equilibrio nella forza, l’unico Jedi ad essere passato al lato Oscuro e ad essere riuscito a tornare indietro. Il finale con la versione “Fantasmosa” dei tre maestri di Luke è così importante che in una sola inquadratura vediamo Obi-Wan, Yoda e Anakin (interpretato da Sebastian Shaw) di nuovo umano, non ha alcun senso il rimaneggiamento di Lucas che ha voluto metterci per forza quella faccia da pirla di Hayden Christensen! Quasi tutto quello che è stato fatto da Lucas dopo il 1983 è da considerarsi negativo, se non addirittura dannoso.

Rogue One (2016)
L’ultimo regalo Edwards lo piazza nel finale, il controcampo di quella mitica scena, quella che ricordiamo tutti come uno dei più incredibili momenti cinematografici di sempre, la prima volta da bambini in cui quella porta scorrevole si è aperta e ha fatto il suo ingresso un cristone nero vestito, che ansimava da dietro una maschera. Qui lo vediamo poco in azione, ma se non fossi venuto su guardando Star Wars a ripetizione, mi sarei fatto domande come: "Chi è quel tipo? Chi sono i Jedi?
Ce ne sono altri come lui?". Ovvero quello che un prequel dovrebbe sempre fare, roba da uscire dal cinema ed andare subito a casa a mettere su il DVD di Guerre Stellari.

Vader, Fener, chiamatelo come volete, come entra in scena lui non lo fa nessuno!
Episodio III - La vendetta dei Sith (2005)
Sempre nell’ottica di dare un calcio al secchio del latte ad ogni scena riuscita del film, Lucas piazza la porcata massima nel finale, il momento in cui la maschera di Darth Vader cala sul volto di Anakin, e assistiamo al primo respiro del personaggio (la nascita di un'icona del Cinema, emozionarsi è lecito), Lucas s'inventa QUEL grido di dolore del Sith, quello che è diventato un Meme su internet, in pratica una parodia di se stesso, sì, sto parlando di quel “NUUUUUUUOOOOOOOO” che più che un urlo di dolore sembra un muggito. A questo punto non ho più nemmeno la forza di portarmi la mano al volto per esibirmi in un FACCIAPALMO…


Sopra il giorno di dolore che uno ha. Tu ru ru... Tu ru ru...
Vi ricordo lo speciale dedicato a Star Wars della Bara Volante!

30 commenti:

  1. L'entrata in Rogue One è da paura, sbaraglia in pochi secondi decine di ribelli. Ho sempre amato di lui anche la sua poca pazienza con i sottoposti ("trovo insopportabile la tua mancanza di fede!"), poi ereditata dal suo nipotino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scena micidiale quella, una delle migliori dei nuovi Star Wars. Quella poi è una delle mie frasi preferite del personaggio, si può riciclare in varie momenti della giornata :-P Cheers

      Elimina
  2. Senza dubbio il cattivo che ha generato miliardi di cloni dopo di lui.
    Se vuoi ridere devi vedere Scontri Stellari e L'Umanoide, figli direttissimi di Guerre Stellari, ma credo che tu li conosca già.
    Se non li conosci, ne ho parlato da me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li conosco, ma appena avrò un minuto passerò con molto piacere a leggerti ;-) Cheers

      Elimina
  3. nel primo (vabbè il IV) Guerre Stellari però il cattivo principale era Tarkin, perfino Fener gli è sottoposto e gli obbedisce anche se non ha alcun potere di sorta (e ci credo, con van Helsing-doctor who "messicano non iscritto all'albo" meglio non scherzare!).
    Poi Lucas ha corretto il tiro nei sequel, mantenendo comunque Fener come un sottoposto del machiavellico Imperatore Palpatine e quindi non il vero cattivo della saga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scelta brillante secondo me, era ancora un "operativo" che si salva dalla distruzione, perché era in volo sul suo caccia sulle piste di Luke. Morti i superiori, diventa lui il capo nel film successivo ;-) Cheers

      Elimina
  4. Quell'immagine di Luke e DV, lì così, mi sembrano i fratelli Blues nella scena dell'ascensore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah troppo bella come immagine! Poi parte "Everybody loves somebody", con Luke che si agita sullo sfondo mentre Darth fa il recitwtivo al microfono. "Non importa in quale angolo della galassia siate: avete tutti bisogno d'amore" :-D

      Elimina
    2. Infatti fuori ci sono i soldati imperiali che salgono le scale di corsa per beccarlo. In realtà stanno andando a consegnare l'assegno all'impiegato Steven Spielberg nella sua unica prova da attore, in quanto amicone di Lucas, direi che tutto torna ;-) Cheers

      Elimina
    3. D'altra parte Carrie Fisher era agguerrita in entrambi i film... Vuoi vedere che "The Blues Brothers" è parte del canone di "Guerre Stellari"?! :-D Cheers

      Elimina
    4. ahahah, grandissimi! Certo che fa parte del canone! In tutta la galassia, volete che non esista il pianeta Bob's Country Bunker? E il mantello del Darth serve proprio a nascondere un po' la catenella con 24 ore attaccata. E nella scena della cantina, non si intravvedeva forse una rete da pollaio?

      Elimina
    5. Voglio la Blues Brothers band suonare la celebre "Cantina theme". «Voi siete i good old boys? No siamo i droidi che state cercando» ;-) Cheers

      Elimina
    6. :D Abbiamo anche la tessera del sindacato droidi.

      Elimina
    7. Siamo in missione per conto della Forza ;-) Cheers

      Elimina
  5. Concordo.
    Anakin, ovvero Darth Fener, è un supercattivo che non si può non amare. Come Vito Corleone, come capitan Uncino, come Gollum, come Joker.
    Diciamo la verità. I buoni dopo un po' stufano. Un super cattivo è per sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimo, per questo esiste questa rubrica dedicata ai cattivi ;-) Cheers!

      Elimina
  6. Risposte
    1. Avere l'asma non è mai più stato lo stesso! :-D Cheers

      Elimina
  7. Che dire...
    Tanti anni sono passati. Tanti film hanno fatto. E ancora non hanno saputo creare un altro cattivo che sia alla sua altezza. Che gli si avvicini solo lontanamente.
    Con un personaggio cosi'...puoi fare TUTTO.
    Gia' nel primo lascia il segno.
    E' l'asso dell'impero, il braccio destro del capo supremo.
    Il suo guerriero piu' fidato e potente.
    Inflessibile, spietato. Capace di uccidere un uomo senza nemmeno sfiorarlo.
    Spadaccino provetto e pure abile pilota di caccia, anche se spesso ce lo si dimentica.
    Con la soldataglia che si squaglia dal terrore solo a sentirlo nominare. E i generali che lo odiano, lo invidiano e lo disprezzano, pur temendolo.
    Perche' considerano la Forza una cosa obsoleta, sorpassata. Un retaggio del passato, destinato ad estinguersi.
    Credono solo nella tecnologia e negli armamenti, di cui la Morte Nera e' l'espressione massima.
    Eppure, sara' proprio la MAGIA a risolvere tutto, ancora una volta.
    Dare una spiegazione scientifica a un potere arcano: uno degli sbagli della seconda trilogia.
    E dire che ai Sith non si faceva nemmeno riferimento, all'inizio.
    Ho sempre pensato che coloro che passavano al lato oscuro fossero Jedi rinnegati o decaduti.
    E che addirittura la Forza avesse in realta' un'origine negativa, di natura.
    Che fosse benigna solo nei precetti dei Jedi, per legittimarne e giustificarne l'uso. E proibirne l'impiego per scopi malvagi e personali.
    Perche' se impari ad utilizzare l'energia sottile che permea gli esseri viventi e non, e che sta alla base stessa dell'universo (il fluido ipotizzato da Mesmer, forse?)...diventi onnipotente.
    Poi, nel secondo, il duello tanto atteso. Col colpo di genio della rivelazione choc, che ribalta e mette in discussione tutto.
    E poi il terzo. Dove riescono nel miracolo di una conversione impossibile, visto che lui ormai non e' nemmeno quasi piu' umano.
    Cosa c'e' di piu' figo di un cattivo figo?
    Un cattivo figo che si riscatta e passa dalla parte dei buoni.
    Come Vegeta e Piccolo di Dragonball. Come Ikki di Phoenix.
    Scopriamo che Darth Fener non e' che una vittima, un burattino manovrato da Palpatine che e' l'unico e vero malvagio.
    La causa di tutto.
    Anakin e' stanco di tanti massacri. Ma ne ha fatte troppe, e di troppo terribili.
    Prosegue su quella strada perche' ormai pensa che gli sia piu' facile andare avanti che tornare indietro.
    Eppure...l'amore tra un padre e un figlio che a momenti non si sono mai visti ne' conosciuti, se non incrociando le spade (laser), ha la meglio su qualunque super-potere mistico.
    Luke si gioca e scommette tutto su quell'unica possibilita'. E vince.
    Cosi' si creano le storie IMMORTALI, ragazzi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il vero colpo di genio, che dopo tutto questo che hai ben descritto, alla fine il cattivo perfetta, è in realtà il vero protagonista, quello attorno a cui tre, sei (o forse proprio nove) film ruotano ;-) Cheers

      Elimina
  8. Senza dimenticare la parodia più riuscita: Lord Casco di Balle Spaziali!
    Comunque niente da fare, come mi faceva intimorire da bambino non ci riusciva nessuno. Forse perché non era solo malvagio, ma perché nella sua cattiveria era imprevedibile e capace soprattutto di strangolare solo con l'uso della Forza.
    Anche la scena dell'allenamento di Luke quando lo incontra nella foresta e poi vede sè stesso nel casco mi ha sempre impressionato. Purtroppo rimango un irriducibile della prima trilogia e concordo con te che dopo il 1983 Lucas ne ha azzeccate poche. Senza contare che il film più bello è stato diretto da un altro, ovvero Irvin Keshner... 👋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me resta la chiave di tutto, il miglior film di "Guerre Stellari" è anche l'unico diretto da un regista vero :-P In ogni caso personaggio totale, presenza scenica quasi da cattivo di horror, oppure di una favola, che poi è quasi lo stesso ;-) Cheers

      Elimina
  9. Riguardo Darth Fener (sì, unisco la vecchia e nuova traduzione in un solo nome), la scena più bella che questa saga abbia partorito è quando Luke non si lascia sopraffare dal male ed afferma "Io sono uno jedi, come mio padre prima di me". E sull'epilogo, quando vediamo il vero volto di Anakin, tutt'altro che minaccioso che guarda con commozione suo figlio, per me si raggiunge il massimo trasporto emotivo con questo celebre antagonista, che puro cattivo non è.
    "Il ritorno dello jedi" è il film migliore su Anakin,non il più bel Star Wars, ma ha in sè il cuotre pulsante della saga.
    (Cuore pugnalato a suon di coltellate dal vero antagonista di questo franchise, Lord Oscuro GIEI GIEI Abrams)

    Saluti (ansimanti)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Totalmente d'accordo, è la fine dell'arco narrativo di Luke e di suo padre, bei tempi quando ci lamentavamo solo degli Ewoks ;-) Cheers

      Elimina
  10. Dici bene - e non sei il solo - che "Guerre stellari" non è propriamente un film di fantascienza, quanto piuttosto una favola in chiave spaziale e, come tale, i personaggi sono molto ben inquadrati nei loro ruoli. Cioè non abbiamo i personaggi buoni "ma" o cattivi "ma", a seconda del contesto, sono personaggi... Dart Fener è cattivo, punto. Almeno riferendomi alla trilogia originale, il resto non mi ha mai interessato, forse proprio per questa mancanza/carenza di personaggi schierati in maniera meno assoluta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti chi dice che si tratta di film di fantascienza non ci ha capito molto ;-) Cheers

      Elimina
  11. Se non volesse distruggere e uccidere tutti gli Jedi, forse l'amerei di meno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vabbè che vuoi che sia, anche i migliori hanno qualche piccolo difetto ;-) Cheers

      Elimina
  12. ������������ very good Job Cassidy

    RispondiElimina