domenica 24 novembre 2019

Bad to the bone: Biff, Griff e Buford Tannen

Non sono solo i buoni a fare la storia del cinema, molto spesso i cattivi sono altrettanto iconici, e questa rubrica è tutta per loro, quei fantastici bastardi che amiamo odiare, cattivi fino al midollo: B-b-b-b-b-b-b-bad, bad to the bone!

Nome: Biff, Griff e Buford "Cane pazzo" Tannen

Amiamo odiarli perché:
Se un grande cattivo è quello che deve farsi odiare dal pubblico, in pochi sono riusciti a fare meglio. Grosso, cattivo, minaccioso, incapace di azzeccare un modo di dire, vendicativo e rancoroso, che si chiami Biff, Griff oppure Buford "Cane pazzo" Tannen («Odio quel nome!»), resta la perfetta incarnazione cinematografica di tutti quei bulli, che abbiamo avuto la sfortuna di dover incontrare nella vita. Quelli che si meriterebbero solo di finire stesi a terra con un sinistro, dritti nel letame, ma anche soltanto a lucidarci la macchina. Due passate con la cera, non una.

Talmente cattivo, che uno dei suoi tirapiedi, è Billy Zane!

"Cosa sei, McFly? Un fifone?"
Oggi abbiamo i Trapper con i look strani le cose buffe disegnate sulla faccia, un pochino il film ci aveva azzeccato.
La cosa che ho sempre trovato brillante è proprio la ripetitività di certe trovate comiche, come la celebre scene in cui Marty si sveglia nel letto convinto che sia stato tutto un incubo, oppure il fatto che il Biff del 1985 alternativo, stia guardando Per un pugno di dollari di fatto anticipando gli eventi del terzo film. Per altro Biff è talmente scemo che non solo sbaglia proverbi e modi di dire, ma non ben chiaro nemmeno il concetto di “Poetic Justice” per tutti i dettagli vi rimando QUI.

"Stai per caso parlando male di me pivello?".
Di tutti e tre i film, “Ritorno al futuro - Parte III” è il più lineare, una volta raggiunto Doc del 1985, nel 1885, con l’aiuto del Doc del 1955 (non state pensando quadrimensionalmente!), di fatto il film è l’ennesima corsa contro il tempo per ritornare a casa. La fretta è dettata da Cane Pazzo Tannen («Odio quel nome! Lo odio! Mi hai capito? Nessuno mi chiama Cane Pazzo! E soprattutto non un caramelloso, merdoso damerino come te!» … É tutta la vita che aspetto di dare del caramelloso damerino a qualcuno, ma ancora non ne ho avuta l’occasione) che vuole far fuori Doc per una faccenda di 80 Dollari.

Se dovete dei soldi a questo brutto ceffo, vi conviene scappare ad almeno un centinaio di anni da lui.

37 commenti:

  1. Nella serie tv Legends of tomorrow, incentrata sui viaggi nel tempo, chi ti fa capolino nella quarta stagione? L'attore che interpretava Biff :D Solo che ora è nella versione "del 1985" senza bisogno di trucchi :D E continua ad essere un figlio di buona donna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, e non è l'unica "profezia" che il film ha azzeccato in termini di somiglianze ;-) Irresistibile, avevano un paradosso temporale, e da bravi Nerd hanno voluto giocarsi una citazione di lusso ;-) Cheers!

      Elimina
  2. Si. Hai ragione, Cass.
    Vedendo l'archetipo della famiglia Tannen (perche' nella trilogia si assiste a tutte le possibili evoluzioni e incarnazioni di Biff/Griff/Buford) si capiscono un sacco di cose.
    E cioe' che il tizio in questione ha dovuto fare i conti con insopprimibili tare che fanno parte del suo patrimonio genetico.
    E si capisce anche meglio la figura del bullo.
    Un individuo patetico, che non viene filato da nessuno. E che riesce a soddisfare il suo desiderio di attenzione solo dando fastidio a tutti quanti. E che vaa prendersela con l'unica persona incapace di reagire.
    Tipo il padre di Marty.
    Fino ad un certo punto, pero'.
    Comunque passano i secoli, ma la storia non cambia mai.
    Tornando al bullo, la sua idiozia la si nota nei comportamenti.
    E' ignorante come una bestia, sbaglia tutte le citazioni ma se ne frega.
    E in genere mentre tutti gli altri crescono, vanno avanti e passano oltre, lui in genere rimane fermo ancora li'.
    Tipo Flash Thompson. Peter a un certo punto passa alle lenti a contatto, la smette con quei pull-over orribili e inizia ad avere un certo ascendente con le signorine. Perche' oltre ad essere belloccio, ha un cervello e qualcosa da dire.
    Flash, invece, continuaa sparare le stesse minchiate del liceo. E infatti tra MJ e Gwen son sempre li' a dirgli di andare a morire ammazzato.
    Questo nei fumetti.
    Nella realta' il tizio TDC (testa di c...) ha fatto carriera e guadagna il triplo di me.
    Tipo quello che ho incontrato all'ultimo raduno di ex compagni di classe. Dove ho scoperto che fa IL PROFESSORE NELLA STESSA SCUOLA.
    Rendiamoci conto...
    Comunque, l'ho sfanculato.
    Gli ho detto ECCO, E POI CI DOMANDIAMO SE IL SISTEMA SCOLASTICO E' RIDOTTO A UNA M...
    Oh, non ha piu' spiccicato parola.
    Buona Domenica, Cass!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la differenza che Flash Thompson ha anche messo la tesa al suo posto, certi "Biff" invece non cambiano mai, siamo noi a dover cambiare atteggiamento (in questo i due Bob, Gale che Zemeckis hanno fatto centro in pieno), le soddisfazioni poi arrivano come hai riassunto anche tu. Cheers

      Elimina
    2. Vabbe', Redferne, spero che tu non fossi prevenuto di partenza, si è sempre in tempo per smettere di essere TDC.

      Elimina
    3. Questo è anche vero ;-) Cheers!

      Elimina
    4. E' vero, ragazzi.
      Probabilmente e' il sottoscritto ad avere una visione troppo manichea delle cose.
      Diciamo che ho sempre la speranza che una persona che si e' comportata molto ma molto male finisca col pagarla, prima o poi.
      Magari al TDC in questione e' anche successo, in fin dei conti ci siamo persi di vista per lungo tempo.
      E poi...non bisogna dimenticare che da regazzini si e' piu' incoscienti che malvagi.
      Spesso non ci si rende conto della gravita'delle proprie azioni.
      Biff, comunque, e' uno di quelli che non si redimera' mai.
      Scommetto che persino all'Eta'della pietra c'era un Urgnuk Tannen a sfracellare i cosiddetti.
      E un McFly a buscarle.
      I Tannen sono una maledizione per loro, a quanto sembra.

      Elimina
    5. Oh, dimenticavo...
      Anche Flash si ravvede, in effetti.
      Lui e Peter poi diventano pure amici.
      E persino Felicia, che se non sbaglio prova a mettersi con lui piu'che altro per ripicca, alla fine quasi viene conquistata dalla bonta' dei suoi sentimenti.
      Fortunello...

      Elimina
    6. Purtroppo condivido l'idea di Redferne, a proposito, ciao!, se uno nasce TDC è difficile che poi migliori nel corso della vita. Ricordo questo tizio che veniva al liceo con me, era veramente l'apoteosi del TDC: ricco (vabbé, questa non è una colpa, però già partivamo male, visto che io non ero nemmeno benestante), belloccio ma senza esagerare, con la parlantina sciolta e con la faccia di bronzo. Insomma non potevamo essere amici nemmeno a impegnarsi tanto. Il suddetto tizio faceva sempre scherzi di cattivo gusto e un paio di volte ci siamo pure menati, il problema è che non aveva veramente un codice morale. Nel senso che Biff era cattivo, però nella sua cattiveria aveva una certa "linea di condotta".
      Questo essere, invece, a volte sembrava quasi esserti amico per poi incaprettarti alla grande. Certo, poi uno lo capiva, però era anche falso come Giuda e poi da ragazzi si è ingenui, pensavi sempre di dare una seconda, terza, ecc. possibilità agli altri, poi con l'età si diventa più cinici.
      Ovviamente ha fatto carriera, vive negli States ed è stato pure Direttore Generale per le Americhe di una nota marca di birra che organizzava anche un festival molto noto anni fa...
      Il problema è che se me lo ritrovassi davanti probabilmente il primo istinto sarebbe di saltargli al collo...
      Comunque ritornando all'attore che interpreta Biff, lo ricordo anche all'inizio di Action Jackson, con il collega poliziotto che lo canzona dicendo che a casa sua c'è una segheria a mano...

      Elimina
    7. Hola, Danie'!!
      Che vuoi farci...
      Piove sempre sul bagnato e sui giusti perche' gli ingiusti gli hanno appena ciulato l'ombrello, governo ladro!!

      Elimina
  3. "Io ti ammazzo come un pane!" penso che resti la mia battuta preferita tra gli strafalcioni del personaggio. Avrei voluto più Griff, ci avrei fatto su un intero spin-off, è così sopra le righe ed esagerato che avrebbe potuto partecipare al campionato di rollerball, purtroppo lo si vede per pochi minuti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho una predilezione per Griff e i suoi innesti tecnologici quasi Cyberpunk per diventare più alto ;-) Ma anche "Cane pazzo" mi piace, è quello con le frasi e gli strafalcioni più memorabili di tutti. Cheers!

      Elimina
  4. Trilogia che adoro e di cui parlerò presto. Qualcuno diceva che la buona riuscita del film è dettata per una buona percentuale dalla scelta del cattivo. E qui Zemeckis ha fatto tripletta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un cattivo é fondamentale, deve rappresentare una sfida per il protagonista, deve bucare lo schermo ed essere facile da odiare, tutta roba che a Biff, in tutte le sue incarnazioni, riesce benissimo. Non vedo l'ora di leggerti sulla trilogia ;-) Cheers

      Elimina
  5. Cattivo, odioso, di cui non si può fare però a meno, questo è l'esempio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco perché non potevo non dedicargli un Bad to the bone ;-) Cheers

      Elimina
  6. Fantastico personaggio Biff, un pezzo di merda fatto e finito che rappresenta una minaccia concreta dall'inizio alla fine. Nipote e antenato sono due deficienti, ma fanno la loro parte. Mi sono sempre chiesto con quale povera disgraziata si fosse riprodotto Biff.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima domanda, di sicuro sappiamo che i suoi geni (idioti) erano quelli dominanti ;-) Cheers!

      Elimina
  7. Dei cattivi tutto sommato simpatici, ad aggiungere un tocco di cattiveria alla mia trilogia cinematografica preferita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cattivo ridicolo ma pericoloso, sono i più difficili da scrivere. Cheers!

      Elimina
    2. Già! Vedi che ti combina il vecchio Biff nel 2! Lo vedi li sulla panchina e poi... XD

      Elimina
    3. Poi diventa presidente degli Stati Uniti. Ah no, quello è il suo sosia ;-) Cheers

      Elimina
  8. Biff in tutte le sue incarnazioni è semplicemente perfetto (anche se il Biff del 1955 è il mio preferito). Che poi mi ha sempre stupito come un personaggio sostanzialmente uguale nel corso del tempo non venga a noia dopo tre film, sarà che lui non è un pivello :) .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Biff del 1955 resta il migliore, nel suo essere il peggiore ;-) Il modo in cui poi la trilogia reiteri dinamiche e situazioni, risultando geniale invece che ripetitiva, è prerogativa dei grandissimi film. Cheers!

      Elimina
    2. Il mio preferito invece è Cane Pazzo.

      Elimina
    3. Quello con le battute più spassose ;-) Cheers

      Elimina
  9. Vero, uno che ha cacato il cazzo in ogni epoca.
    Emblema del bullo per come lo descrivi, e proprio con la fine che merita di fare :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi arriva sempre qualcuno che morde più forte, oppure con il sinistro più micidiale ;-) Cheers!

      Elimina
    2. "Uno che ha cacato il cazzo in ogni epoca."
      Sembra la descrizione breve di Massimo Boldi, per quanto mi riguarda! :D

      Elimina
    3. Severo ma giusto ahahahah :-D Cheers!

      Elimina
  10. Altro che Thanos, Kylo Ren... XD scherzi più o meno a parte, ogni volta che vedevo la serie animata della saga aspettavo con curiosità il momento clou in cui sarebbe apparso il Tannen di turno. XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kylorecchie di sicuro verrebbe bullizzato dai Tannen ;-) Cheers

      Elimina
  11. Li adoro tutti ma il mio preferito resta Cane Pazzo, sia per il personaggio di per sé, sia perché è il terzo è il mio preferito, una delle poche pellicole che mi facevano apprezzare il western, periodo storico che adoro ma che digerisco poco al cinema 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un genere che al cinema è stato rappresentato poco ;-) Scherzi a parte, secondo me “Ritorno al futuro – Parte III” è un ottimo modo per fare amicizia con il genere, penso ai bambini che potrebbero avvicinarsi ai western passando per Cane Pazzo e Doc il maniscalco, anche perché Bob Zemeckis è un fanatico del genere, con strizzatone d’occhio ai classici, tipo quelli di Sergio Leone. Cheers

      P.S. Se non mi vedi commentare sul tuo blog, non è perché mi stai sulle balle, ma perché per qualche ragione misteriosa, il tuo blog sta sulla palle al mio PC, quindi riesco ad accedere solo da telefono (storia vera). Spero di risolverla presto perché da telefono accedo meno spesso. Te lo dico così lo sai, visto che non riesco ad accedere al tuo Blog.

      Elimina
    2. Sì sì, soprattutto negli anni 60 e 70 non se ne trovava uno manco a cercarlo! 😄
      Hai detto benissimo! Per fare amicizia è perfetto. Se ne ho visto qualcuno (purtroppo solo recenti Gli Ultimi Furilegge, il remake - qualche volta ci sono cascato anche io - di Quel Treno Per Yuma, L'Assassinio di Jasse James, senza dimenticare Young Guns 1 e 2) è proprio grazie a RaFIII!

      Tranquillo, mai pensato che ti stessi sulle palle! 😄
      Purtroppo non sei il primo a riscontrare il problema ma di solito sono stranieri wordpressari, con un collega di Blogspot è la prima volta. Se era un problema con tutti i Blogspot, che ho avuto anche io, ti avrei detto di cambiare browser, ho risolto passando ad Opera. Ma dato che ti succede solo con me, non so proprio come farti risolvere. Oggi presumo che tu sia passato tramite telefono.

      Elimina
    3. I due "Young Guns" sono dei classici ;-) Proverò a cambiare browser, ma mi capita solo da un pc, forse faccio prima a cambiare pc! Cheers

      Elimina