domenica 29 settembre 2019

Bad to the bone: Sid Haig

Non sono solo i buoni a fare la storia del cinema, molto spesso i cattivi sono altrettanto iconici, e questa rubrica è tutta per loro, quei fantastici bastardi che amiamo odiare, cattivi fino al midollo: B-b-b-b-b-b-b-bad, bad to the bone!



Nome: Sid Haig
Ha “fatto brutto” in: "Spider Baby" (1967), Donne in catene, "Coffy" (1973), e nei panni di Captain Spaulding in "La casa dei 1000 corpi" (2003) e "La casa del diavolo" (2005), più un’altra dozzina di titoli mitici.

Amiamo odiarlo perché:
Certe facce appartengono al cinema, e la sua negli anni si è adattata a tanti ruoli, memorabili (per me) quelli insieme a Pam Grier. É stato l’attore feticcio di Jack Hill, di Tarantino e di Rob Zombie, lo abbiamo visto ultimamente in Bone Tomahawk, e lo stiamo tutti aspettando per l’ultimo saluto in “3 from Hell” di prossima uscita.

Ci ha lasciti in settimana ed è abbastanza sicuro che una “faccia brutta” come la sua non la rivedremo tanto presto, ciao Captain Spaulding ci vediamo nei film!

Quando Pennywise fa gli incubi, sogna il capitano Spaulding.
Aggiungo solo un estratto dal mio commento di Bone Tomahawk.

Ma come dicevo “OssAscia” è uno tondo come una ciambella, il prologo mostra il classico momento in cui i bianchi attraversano un luogo sacro della tribù indiana, facendoli leggerissimamente incazzare come delle belve (chi ha detto Jeremiah Johnson?). Solo che questa scena iniziale ricorda molto di più il classico omicidio che si vede in apertura di film Horror e non credo sia un caso che i due attori scelti siano due con grandi trascorsi in fatto di film dell’orrore, ovvero David Arquette (Il Linus di “Scream”) e il mitico Sid Haig (uno degli attori feticcio di Rob Zombie, giusto per dirne uno).


"Non ho ancora finito di fare brutto, ci vediamo in 3 from Hell!”

10 commenti:

  1. Una faccia che aveva, non ce ne sono più come quella, mancherà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anche io, gli occhi spiritati, il nasone, era perfetto per far ridere o fare paura, ci mancherà. Cheers!

      Elimina
  2. Oh, bella!!
    Non lo sapevo neanche, mannaggia la pupazza.
    Ecco, piu' che altro me lo ricordavo per i due film di Rob Zombie.
    Ed e' un complimento, visto che li' tra tipi strambi c'era l'imbarazzo della scelta.
    Beh, che altro dire...
    Ci si rivede nel PARADISO DEI CATTIVI, un giorno. Insieme a Klaus, Rutger e compagnia bella.
    Niente Inferno, per quelli come noi.
    Hanno dovuto istituire una sezione apposta in Paradiso, per i tipi della nostra risma.
    Altrimenti sai che casino, laggiu'?
    I demoni dovevano chiedere asilo politico, come minimo.
    IL TONY con fior di attori cosi' a disposizione stara' realizzando un film della madonna, da quelle parti.
    Buona Domenica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'altra parte é uno dei "reietti del diavolo" no? ;-) Cheers!

      Elimina
    2. Perché queste "brutte facce" ci piacciono tanto? Perché sono il sale che toglie sapidità ai film che ci piacciono, danno spessore ai cattivoni che interpretano e ci fanno anche sentire più belli!! Un vero peccato che anche lui ci abbia lasciato, era davvero una faccia strana e inquietante come poche. Poi lasciamo stare il film di Rob Zombie che definire psichedelico è riduttivo... Buona giornata

      Elimina
    3. Rob Zombie lo conosciamo, se non altro ha regalato una seconda giovinezza artistica a Sid Haig, senza capitan Spaulding molti non si ricorderebbero della sua strane e brutta faccia ;-) Cheers

      Elimina
  3. Mito, dal volto iconico.
    Già, ci si rivede nei film :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In particolare in "3 from Hell", ultima occasione per salutarlo. Cheers!

      Elimina
  4. nooooooooooooooooooooooo

    rdm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brutta perdita, poi le notizie lo davano in recupero, brutta faccenda :-/ Cheers

      Elimina