mercoledì 7 marzo 2018

Ash vs Evil Dead 3x02 - Booth Three: Portare il disgusto ad un altro livello


I miei venti minuti settimanali con “Ash vs Evil Dead” sono una delle poche certezze che mi restano, se vi siete persi l’episodio della scorsa settimana, trovate tutto QUI e come sempre, seguono SPOILER!

Inizia subito forte questo secondo episodio della terza stagione, Ruby (Lucy Lawless) sta guidando verso Elk Grove dopo il rituale con il Necronomicon visto nel finale dello scorso episodio. Ora, il travaglio del parto mentre si corre in ospedale è un po’ un classico, ma Ruby si ritrova non solo a dover partorire la progenie oscura del prescelto, ma anche a dover guidare! Il risultato è una scena degna di Alien, con un parto in pieno stile Body Horror, con il neonato già impegnato a divorarsi un incauto autostoppista.

"Ma come si chiama questo piccolino così carin... Mamma mia che schifo!".
Il resto dell’episodio si prende qualche minuto per approfondire le dinamiche del resto della squadra degli “Ammazza fantasmi”, ad esempio Pablo (Ray Santiago) è geloso dell’ultimo arrivato, questo Dalton che per i suoi gusti gironzola troppo vicino a Kelly (Dana DeLorenzo), anche se il baffuto ragazzo dovrebbe preoccuparsi più che altro del ritorno dei suoi tatuaggi in Sumero, il male ha lasciato il suo marchio su di lui e sta per tornare nella cittadina.

Ma niente, Pablo continua ad ignorare i segnali, troppo velati forse? Si perché se ti compare una donna vestita solo di un’antica maschera rituale, che ti parla di tuo zio Brujo (direttamente dai primissimi episodi di questa serie) qualche domanda dovresti pure fartela benedetto (anzi maledetto, in questo caso) figliolo. Ma si sa che noi maschietti davanti ad una donna nuda non capiamo più niente, siamo fatti così, che ci volete fare.

Come uccidere un uomo senza che opponga la minima resistenza.
Non serve nemmeno che Dalton giustifichi i suoi minuti sullo schermo, raccontandoci la profezia della “Donna demone di fuoco” nota come Kaya, sedotta ed intrappolata dai poteri del Necronomicon all’interno delle sue pagine. Non difficilissimo intuire l’identità della donna in questione, visto che Ruby nello scorso episodio ci ha aggiornato sui tanti soprannomi accumulati negli anni, uno dei quali prevedeva proprio una roba tipo “Donna di fuoco”, adesso non ricordo, non erano proprio così le parole, forse non ho detto ogni singola sillaba, no, ma grosso modo il senso era quello.

Proprio Ruby in questo episodio è attivissima, con l’identità fittizia di una delle professoresse del liceo, la vediamo consolare anche Brandy, più che altro per la perdita della madre, anche se ritrovarsi come papà Ash Williams sarebbe un trauma per chiunque. Beh chiunque, per chiunque non è cresciuto imparando a memoria L’Armata delle tenebre almeno!

"Lo so cara, non hanno mica avuto tutti l'infanzia di Cassidy, non fare così".
Ruby punta a fare il vuoto, mettendo le sue grinfie su tutta la progenie di Ash, che qui si è già calato nel ruolo del bravo paparino premuroso ma figo, anche perché parliamoci chiaro, per ora il nostro Ash si è impegnato moltissimo in tutte le attività che prevedono il concepimento dei figli, per capirci, la parte divertente del lavoro, ma non ha mai dovuto tirare su un pupo. Anche perché non è uno molto avvezzo al “Multitasking” come ci fa notare qui, in uno dei dialoghi più riusciti di tutta la puntata.

Ecco, una puntata che per tre quarti procede in maniera molto lineare, dopo l’inizio grondante sangue, quasi un po’ piatta a ben guardare. Almeno finché Ash, per indagare sulla qui sopra citata “Parte divertente” della paternità, indaga nella (tenetevi forte) banca del seme di Elk Grove, in cui il nostro Ash è un cliente abituale, lo avreste mai detto?

Ora, da una parte abbiamo Ash in visita alla banca del seme, dall’altra, Ruby che lancia una maledizione sulla progenie del nuovo proprietario della ferramenta locale. Avete già capito come va a finire questa barzelletta? Trattandosi di “Ash vs Evil Dead” può concludersi solo nel modo più comico e disgustoso possibile!

Ad Ash è improvvisamente passata la voglia di giocare al Dottore.
Avete presente l’episodio 2x02 di questa serie? Quello che fino a questo momento, aveva portato il limite dello splatter comico a livelli di disgusto ragguardevoli? Bene, questa puntata è esattamente uguale, ma sostituite la particolare della, in mancanza di parole più adatte chiamiamola “Colonscopia”, vista in quella puntata, con, con… No sul serio, guardatevi la puntata, questa volta hanno davvero esagerato!

La scena di suo è un vero spasso, se già non fosse abbastanza tragicomico vedere Ash impegnato a non scivolare, o ancora peggio, ad essere peccato in pieno dai vari barattoli e dal loro contenuto, su cui continuo a sorvolare, l’apice assoluto è vederlo combattere con la pin-up del paginone centrale della rivista, che il nostro si era portato in cabina, diciamo come aiuto per fare il suo dovere di donatore ecco. Una versione in piccolo dello scontro contro Federica la mano nemica di La Casa 2, questa volta il soprannome risulta più azzeccato che mai!

"È un incontro di mani questo amore" (cit.)
Ah! Anzi, A-ha visto che tutto questo popò di scena, avviene con in sottofondo “Take on me” proprio degli A-ha, no sul serio, cosa volete di più da una serie? Personalmente ho riso come un cretino per tutta la durata della scena! Mica male per un episodio che per tre quarta sta calmo e quieto come un piccolo Fonzie.

Ma per la prossima settimana si prospettano già interessanti sviluppi, ad esempio Ruby è impegnata nella sua particolare versione di “Rosemary's baby” sfamando il pupo appena nato, insomma sono previste altre secchiate di sangue, preparate l’ombrello.

8 commenti:

  1. Mi è esploso il computer dopo aver letto questa recensione...cioè quanto mai è epica questa serie? Sì, il problema è che non si perda troppo in trame troppo elaborate..questa puntata è invece nello spirito di "Evil Dead".

    ps era un grande Brujo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aveva solo un modo per essere ancora migliore di così, Sam Raimi a dirigere TUTTI gli episodi, ma a quel punto sarebbe stato un sovraccarico di figaggine che ci avrebbe fatto saltare il sistema nervoso ;-) Brujo era un ottimo personaggio (Buena buena medicina), spero che recuperino quella sotto trama legata a Pablo. Cheers!

      Elimina
  2. Mamma mia e io ancora NON VEDO NIENTE di questa serie. Ho solo visto il trailer di Infinity Mediaset... spettacolare. Sangue, splatter, ironia. Take on me.
    Devo decidermi a vedere Ash!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come fai? Ma come! No no io ho deciso che un episodio a settimana è doveroso, me la godo così ;-) Cheers

      Elimina
  3. Non ho visto manco mezzo episodio di "Ash vs...". E leggendo le tue recensioni me ne sto un po' pentendo. Però spulciando in giro trovo pareri molto molto altalenanti. Chi lo esalta e chi lo affossa (sopratutto il secondo anno).
    Il mio dilemma è: che faccio? Me la inizio pur sapendo i miei problemi di tempo o meglio soprassedere? Aiuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La seconda stagione termina troppo frettolosamente, ma credo che le critiche siano più che altro legate a cosa poteva essere questa serie (con Raimi a bordo) oppure il fantomatico “Evil Dead 4”, più che alla serie in sé, che fa il suo sporco (di sangue) dovere. Io te la consiglio anche perché gli episodi durano 20 minuti ;-) Cheers

      Elimina
  4. Non leggo, ma ti mando tanti cuoricioni sulla fiducia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per la fiduzia, lì giro tutti a Bruce Campbell e soci, se li meritano tutti ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...