lunedì 13 agosto 2018

A Boy and his Dog (1975): Il film preferito dai cinefili-cinofili


La Bara Volante svolazza con il pilota automatico per questo periodo estivo, nel frattempo vi ripropongo qualche vecchio post passato inosservato.

sabato 11 agosto 2018

Rock 'n' Blog: Die Hard - Duri a morire (Buone vacanze a tutti!)


La musica e il cinema mi mandano da sempre giù di testa, quindi perché non celebrarli entrambi in una rubrica di musica e colonne sonore che serva a farvi alzare il volume e ad augurare a tutti voi buone vacanze!


venerdì 10 agosto 2018

Le avventure del barone di Munchausen (1988): Fantasia al potere (o potere alla fantasia)


Avanti miei prodi lettori! È il tempo dei ciclopi e dei giganti, di volare su una palla di cannone o su una bara, in cerca di un’altra avventura, no, non mi sono calato un acido (forse) è il momento del nuovo capitolo della rubrica… Gilliamesque!

giovedì 9 agosto 2018

Spawn (1997): La strada per i cinecomics è lastricata di film come questo


Dicembre 1996, non so se ho già compiuto quattordici anni, ma di sicuro già allora frequentavo uno dei miei posti preferiti di sempre: l’edicola! Ed è proprio qui che faccio la conoscenza di un fumetto nuovo, almeno per me, il numero uno di “Spawn”. È l’inizio di una passione smodata e fuori controllo.

mercoledì 8 agosto 2018

Jimmy's Bastards vol. 1 - Una cascata di bastardi: Licenza di leggere


Gli hanno concesso la licenza di uccidere, perché è al servizio segreto di sua maestà, ed ogni volta affronta le missioni con la spocchia di chi è pronto a dire «La morte può attendere», anche se questa volta il suo atteggiamento da vivi e lascia morire potrebbe non bastare, perché dal suo passato arriva qualcuno in cerca di una vendetta personale. Ma se pensate di conoscere il suo nome, prima dovreste sapere quello del suo scrittore, quel pazzo di Garth Ennis, che questa volta si è inventato il suo agente 007, di nome Regent, Jimmy Regent!

martedì 7 agosto 2018

Orange is the new black - Stagione 6: Litchfield prison blues


Di solito le serie tv quando raggiungono il traguardo delle sei stagioni iniziano a mostrare il fianco e ad avere il fiato corto, l’idea che mi sono fatto è che a “Orange is the new black” portino bene i numeri pari, perché malgrado i difetti, che poi sono sempre un po’ gli stessi di questa serie, la sesta stagione è stata di mio gradimento. Resterò sul vago ma lo dico per correttezza, da qui in poi SPOILER!

lunedì 6 agosto 2018

La prima notte del giudizio (2018): Quando la realtà ti supera a destra (facendo i gestacci)


Trovo già piuttosto incredibile che una saga intitolata “The Purge” sia riuscita ad arrivare a sformare il quarto titolo in pochi anni, in questo caso un prequel. Trovo meno incredibile, ma comunque clamoroso che la saga che ha anticipato l’allegro mondo in cui viviamo nell’anno di grazia 2018, sia sempre quella intitolata “La purga”. Meditate gente, meditate.