domenica 28 giugno 2020

Rock 'n' Blog: Karate Kid

La musica e il cinema mi mandano da sempre giù di testa, quindi perché non celebrarli entrambi in una rubrica di musica e colonne sonore che serva a farvi alzare il volume ricordando: dai la cera, togli la cera. Non dimenticare il respiro, è molto importante.



Titolo del pezzo: You're the best around
Artista: Joe Esposito
Tratta dal film: Per vincere domani - The Karate Kid (1984)

Aggiungo solo un estratto dal mio commento al film dedicato proprio a questo pezzo:

Anche perché parliamoci chiaro: la scalata al torneo di Daniel LaRusso, sulle note di "You're the best around" di Joe Esposito, è davvero galvanizzante, il pezzo originariamente era stato pensato per entrare a far parte della colonna sonora di Rocky III, ma scartato è stato colto al volo da John G. Avildsen, per questo suo “Rocky per ragazzi”. Che termina con un'unica grande tirata in cui se anche LaRusso per tre quarti di film si meriterebbe solo tanti schiaffoni, nel finale vorresti correre dentro lo schermo a soccorrerlo quando quel bastardo di John Kreese da l’ordine di rompergli una gamba.

"Ricordati che lui esce con Elisabeth Shue" (cattivi maestri)
Nel finale la distanza tra la “magia” di Yoda e quella del maestro Miyagi si azzera completamente, è il “Crane kick” di LaRusso è il suo modo di “Usare la Forza”, l’ultimo metro di una corsa in cui in palio c’è il credere in se stessi. Ed ecco perché per almeno un paio di generazioni “Karate Kid” è stato un titolo di formazione, capace di andare oltre tutti i suoi limiti (di credibilità) diventando grazie a quel finale così iconico, un modello di riferimento, un classico “di menare” per ragazzi, che nei casi peggiori va bene per farti appassionare ai film da cui prende in prestito dinamiche e situazioni, in quelli migliori a ricordarti che i Cobra Kai che la vita ti para davanti, puoi affrontarli solo grazie all’equilibrio interiore e alla determinazione che puoi trovare solo dentro di te.

Uno dei momenti più alti dell’iconografia di tutti gli anni ’80 (quanti bulli avete affrontato nel cortile della scuola stando in equilibrio su un piede solo?)

18 commenti:

  1. A Emanuele di Giuseppe piace questo post :D
    Comunque mitiche queste colonne sonore roccheggianti (da Rocky fino a Karate Kid, ricordando anche il film a cartone animato dei Transformers :D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché Karate Kid é il Rocky per gli adolescenti, persino questa canzone era stata proposta prima a Stallone (storia vera);-) Cheers

      Elimina
  2. Gran pezzo.
    Certo che "Eye of the Tiger" vinse una concorrenza davvero spietata.
    Con questo ma soprattutto con "Another On Bites the Dust" dei Queen.
    Pare, da quel che so, che Stallone richiese la canzone ma Freddie e soci si rifiutarono.
    Con tutto il rispetto perché sono dei grandi, ma...peggio per loro.
    E comunque va bene così.
    Ognuno di questi pezzi é entrato nella storia della musica. E quella dei Survivor sta benissimo dove sta.
    La scena iniziale e soprattutto quella finale, col doppio KO di Rocky e Apollo che viene immortalato nel celeberrimo ritratto a parete, non sarebbe stata la stessa cosa.
    Si, lo so. Rocky dice a Donnie che ha vinto suo padre. Ma ho sempre pensato che stesse mentendo.
    Altra riprova del suo grande cuore.
    Comunque...canzone galvanizzante, che ben caratterizza la cavalcata e l'ascesa trionfali di Daniel e di Johnny,fino al confronto finale.
    Anche se temo per il ciccione del Kobra Kai, vista la figuraccia che ha rimediato...
    Mi han fatto ridere le espressioni di Kreese e del suo vice.

    "Ma questo da dove arriva?"
    "Te l'avevo detto che era meglio lasciarlo a casa, Sensei."

    Che dire...un film che fa parte del bagaglio culturale di ogni pischello dell'epoca.
    Avildsen dimostra di aver ben imparato la lezione di Rocky (anche se era lui il più referenziato, lì. Ma se lavori con gente come Sly...persone nuove, grintose, con la motivazione a mille, consapevoli di giocarsi l'occasione della vita, con la FAME, può accadere che il maestro impari dall'allievo!) e ci aggiunge una giusta dose di violenza, anche se sempre a misura di adolescente.
    Ci accusano di essere una marea di nostalgici che si accontenta di farsi ripropinare le stesse cose (vedi la recente serie di Kobra Kai, o Creed).
    Io dico che se la roba di oggi fosse capace di fornire e dispensare almeno la META' delle emozioni di questi, non ne avremmo il bisogno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che il pezzo dei Queen è diventato famoso lo stesso alla fine ;-) Cheers

      Elimina
  3. Puro spirito anni '80, ed io vado fuori di testa ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Proprio per questo piace anche a me ;-) Cheers

      Elimina
  4. A memoria mi pare che a parte la saga di Rocky e il suo spin off sia l'ultimo esempio di film di formazione sportiva con colonna sonora gasante, l' evoluzione con varianti a mio parere è avvenuta con Whiplash...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse "Top Gun" che era su quello stile ma troppo ego riferito. Hai riassunto il perché mi piace tanto "Whiplash" è un Karate Kid con un po' più di realismo, vuoi ottenere qualcosa nelle vita? Ti di dovrai dedicare anima e corpo e non sempre la donna dei tuoi sogni avrò pazienza di aspettarti. Cheers

      Elimina
  5. Ma vogliamo parlare dell'intera sountrack di Bloodsport? Con Kumite che ti entra in testa e non se ne va più:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco quella per esempio è davvero una figata ;-) Cheers

      Elimina
  6. Il brano giusto al momento giusto del film. "Rocky III" ha un'ottima colonna sonora, forse era destino che questa canzone finisse come sottofondo del torneo di karate.
    Certo che qua Elisabeth Shue era proprio un fiore da cogliere... 😍 Qui e in "Cocktail"! Sì, ci sono anche due "Ritorno al futuro", ma lì hai altro da pensare. 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisabeth Shue Santa donna, quel rachitico di Daniel un miracolato, ma anche un po' Michael J. Foxa dirla tutta ;-) Cheers

      Elimina
  7. i Karate Kid e i Rocky sono film "gasanti": li vedi e dopo ti senti in grado di sfidare il mondo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quello ci saranno sempre nuove generazioni ad amare questi film. Cheers!

      Elimina
  8. Non ne fanno più di canzoni (e film) così! Anche io sono uno di quelli che avrebbe preso a coppini Danielsan dall'inizio alla fine (che poi in Cobra Kai si riveli essere quello che molti avevano sempre sospettato è secondo me un colpo di genio! ma poi alla fine non è cattivo, solo un pò opportunista...). Ma poi diciamo che per il fatto che a scuola a coppini prendevano me, per l'omonimia e per il fatto che mio padre mi iscrisse alla Yoseikan Budo del grande maestro Lacassia, forse proprio dopo aver visto questo film, non potevo non tifare per lui. Che poi il karate non è che ti insegni tutte ste mosse, alla fine prendi solo consapevolezza di te stesso e dei tuoi limiti, capisci quando è ora di scappare e quando puoi (provare) a difenderti. Questo è il grande insegnamento delle arti marziali, ti aiutano a (soprav)vivere meglio! Buona settimana a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai riassunto alla perfezione, grazie e buona settimana anche a te! Cheers

      Elimina
    2. Grazie capo, troppo buono. Speriamo di non squagliarci, con questo caldo! A presto su queste Bare

      Elimina
    3. Resisteremo come sempre, in alto i cuori! Cheers

      Elimina