domenica 8 settembre 2019

Rock 'n' Blog: Rambo


La musica e il cinema mi mandano da sempre giù di testa, quindi perché non celebrarli entrambi in una rubrica di musica e colonne sonore che serva a farvi alzare il volume ricordando che sta per uscire un nuovo Rambo! 


Titolo del pezzo: It's a Long Road
Artista: Dan Hill e musiche di Jerry Goldsmith
Tratta dal film: Rambo (1982)

Aggiungo solo un estratto dal mio commento al film dedicato proprio a questo pezzo:

Dopo un finale così intenso non serve aggiungere altro, basta il tema bellissimo e malinconico del grande Jerry Goldsmith, impreziosito dalla parole cantante da Dan Hill (It's a long road / When you're on your own…) che fanno per Rambo quello che Bill Conti aveva già fatto per Rocky e un fermo immagine sul primo piano di Stallone, il cui personaggio ancora una volta perde, ma di fatto vince con se stesso, di sicuro con il pubblico, perché al netto di un budget di 15 milioni di ex presidenti defunti stampati su carta verde, “Rambo” ne porta casa 125 regalando a zio Sly il suo secondo personaggio più celebre in carriera.


“Andiamo Rambo”, “A casa?”, “No a fare il seguito!”

Settembre sarà un mese tutto dedicato a John Rambo, quindi non perdetevi il Blogtour!
La pagina riassuntiva del Zinefilo

4 commenti:

  1. Non a livello di quelle di Rocky, però non male effettivamente ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non é il pezzo che ti metti in cuffia mentre ti alleni, però per Rambo é perfetto, anche per la malinconia di fondo della storia. Cheers!

      Elimina
  2. Rivedendo il finale viene da ringraziare il cielo che NON E' COME QUELLO DEL LIBRO.
    Anche se fino all'ultimo sono stati tentati, vedendo finali alternativi e scene tagliate.
    Probabilmente Sly ci aveva visto lungo, e aveva intuito il potenziale del personaggio. Troppo, davvero troppo, per bruciarselo in un solo film.
    E meno male. Cosa ci saremmo persi, altrimenti.
    Alla fine le similitudini con Rocky sono piu' di quanto si pensi.
    John, come Balboa, inizia il suo percorso con una sconfitta.
    Ma forse e' meglio cosi'.
    Una sconfitta, cento vittorie.
    E infatti da li' in poi solo trionfi, per tutti e due.
    Niente ti da' popolarita' come una sconfitta, se avviene nel giusto modo.
    Dopo aver dato il sangue fino all'ultima goccia.
    IT' S A LOONG ROOOAAAAAD....
    So che e' stupido cercare i consigli o le risposte per la vita in una canzone, in un libro, in un film o in un videogames. Molti dicono che non e' proprio possibile.
    Andiamo...IT ' S JUST ENTERTAINMENT!!
    Sono prodotti commerciali, fatti per vendere. E non si dovrebbero permettere di farlo, ne' noi dovremmo tentare di trovarle, le risposte a certe domande.
    Che vanno cercate altrove.
    Ma sara' davvero cosi'?
    Un artista non esprime forse se' stesso con cio' che fa, e come la pensa? Come un filosofo coi suoi trattati?
    Se ci troviamo qualcosa...e' perche' la pensiamo uguale, in fondo. Cerchiamo solo conferme, forse.
    Tra tante menate, problemi, grattacapi, difficolta'...la strada e' una sola. E non ci resta che percorrerla.
    ANDIAMO AVANTI, RAGAZZI.
    A TESTA ALTA.
    LA STRADA E' LUNGA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rocky è Rambo hanno avuto destini comuni, anche quello di schivare una pallottola non da poco: entrambi hanno seriamente rischiato di morire alla fine dei loro film. Ma Stallone lungimirante, aveva capito e diciamo che in qualche altro capitoli li abbiamo visti entrambi ;-) Cheers

      Elimina