sabato 17 giugno 2017

RIP John G. Avildsen: Gonna fly now


Questo 2017 continua a colpire sotto la cintura, all'età di 81 anni ci ha lasciato anche John G. Avildsen.

Di colpi Avildsen era esperto, visto che ha legato il suo nome al successo di “Karate Kid - Per vincere domani” (1984) di cui ha diretto anche due seguiti.  Avildsen aveva un gran talento per tirare fuori il meglio dagli attori, e tenere insieme dei set anche molto complicati, basta dire che è riuscito a sfornare il bellissimo “I vicini di casa” (Neighbors) (1981) malgrado passasse le giornate a litigare furiosamente con John Belushi (storia vera).

Ma staremmo qui a parlare della fuffa, se non fosse per il fatto che nel 1976 John G. Avildsen e un branco di talentuosi gatti senza collare, sfornarono uno dei più grandi film della storia del cinema e anche uno dei miei preferiti di sempre. Non è un caso se Stallone è stato proprio uno dei primi a dispiacersi per la dipartita del regista che lo ha reso celebre, e che lui stesso ha voluto nuovamente dietro la macchina da presa per “Rocky V” (1990).

Grazie a questo signore abbiamo avuto due delle più celebri icone di resistenza del cinema di menare, ma non solo. Grazie di tutto John, ci vediamo nei film!

12 commenti:

  1. Piacciano o non piacciano ha firmato la regia di film che hanno cotribuito a formare l'immaginario collettivo. Stranamente non così noto ai più come avrebbe meritato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si, nella sua filmografia poi ha spiazzato facendo anche commedie ad esempio, eppure era sempre uno di quei nomi non cosi noti malgrado abbia pure vinto un Oscar. Cheers

      Elimina
  2. Ancora devo riprendermi dalla notizia della scomparsa ieri di Sergio Altieri - un grande dell'editoria italiana: per intenderci è il traduttore che ha portato in Italia il Trono di Spade! - che ora scopro questo: non se ne esce più...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo mi ero perso questa notizia, porca miseria il 2017 si diverte a colpirci con colpi doppi :-\ Cheers

      Elimina
  3. Mi unisco al cordoglio, al di là di tutto un regista importante per forza di cose.
    Approfitto dell'occasione per chiederti che fine hai fatto su Facebook: non troviamo più la tua pagina O_O.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero una brutta notizia. Niente il faccialibro mi ha bloccato perché non gradisce i Nickname, e tu ben sai quanto io apprezzi il social coso. Quindi al momento sto allegramente in panchina, salutami il resto dei Rockers! ;-) Cheers

      Elimina
  4. E' così in effetti, comunque speriamo di rivederti presto da quelle parti, anche perchè per ora Facebook è rimasto l'unico aggancio che abbiamo in rete a parte il tuo blog. Stammi bene e a presto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ogni volta che leggo le parole "Torneremo online il prima possibile" mi viene in mente che ci stanno facendo fuori un pezzo alla volta. Vi viene da pensare alla citazione "Stanotte, un Comico è morto a New York". Stammi bene hombre! Cheers

      Elimina
  5. Rocky è anche uno dei miei preferiti in assoluto, non solo la saga intera ma soprattutto il primo film, autentico capolavoro ;)

    RispondiElimina
  6. Siamo in due allora, la saga di Rocky è fondamentale, e il primo capitolo davvero un grandissimo capolavoro. Cheers!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...