domenica 9 aprile 2017

The Walking Dead - Episodi 7x13/16: This is the end (my only friend, the end)


“Cassidy, che ti sta succedendo?”
“I Camminamorti stanno vincendo, ho gli svarioni da sonno guardando questa serie, io ne vedo tre di quelli”
“Veramente sono quattro è il finale di stagione, tu becca quello in mezzo! Ma poi occhio agli SPOILER!”

Forza ultimo sforzo Cass! Fallo per Apollo e tutti i fratelli uccisi da questa serie, non fa male! Non fa male! Non fa male!
The Walking Dead - 7x13 - Bury Me Here

Fuori di melone, per un melone.
Potrebbe essere il commento più breve della storia, per uno degli episodi più inutili di questa serie. Ho la tentazione davvero di chiuderla qui, perché di tutte le infamie di cui i Camminamorti si sono macchiati, questo episodio è uno dei più squallidi.

Abbiamo capito che il Regno, guidato da Re Ezechiele (Lupo, anzi Tigre) prima o poi dovrà entrare a far parte del conflitto, sappiamo anche che AMC non perdona con il suo ritmo, ma tutto questo episodio, in una serie tv normale, sarebbe stato gestito in una sottotrama, senza bisogno di sprecare 45 minuti di vita degli spettatori.

Il magro bottino con cui il Regno paga il tributo ai Salvatori, consiste in dodici meloni. Dodici meloni e nemmeno una fetta di prosciutto con cui abbinarli, vi rendete conto?

Morgan prepara gli stuzzicadenti per l'aperitivo a base di melone (e basta).
Ma al momento di consegnare, il tributo di meloni con orrore si rivela essere solo uno. Che fine hanno fatto gli altri unici meloni? Tranquilli, ci pensa Morgan a risolvere il mistero! L’uomo armato di scopettone, che pare aver combattuto con fatica i suoi demoni e che da ormai un paio di stagioni è la calma fatta persona cosa fa? Beh, va fuori di melone, per il melone!

In un montaggio alternato fatto con una mano sola e la MDP scossa con l’altra, Morgan torna ad essere pazzo, perché? Bisognerebbe chiederlo agli sceneggiatori, non vedevo nessuno andare fuori di testa per dei meloni in questo modo, dai tempi in cui Pamela Anderson faceva ancora Baywatch, ecco, quello sì che era un telefilm! Mica ‘sta roba!

The Walking Dead - 7x14 - The Other Side

Sasha e Rosita alle grandi manovre che detta così sembra il titolo di un porno, ma in sostanza è quello che succede: Sasha e Rosita decidono di imitare la bionda Uma Thurman e fare il remake di Kill Bill Negan

Trovo meraviglioso che dopo sette stagioni (anni, per i personaggi nella serie) in cui il mondo è andato alla malora (come direbbe Conan) e più di metà della popolazione (morta) vaga sulla faccia della Terra, cercando di mangiare l’altra metà della popolazione (viva), Sasha riesca ancora a trovare un negozio aperto dove procurarsi una giacca di pelle, uno zaino (in spalla, ma palesemente vuoto) e dei guanti tagliati in pelle, per giustificare lo stipendio del costumista, ma anche per sottolineare che il personaggio ora è una tosta, una che si veste come Fonzie.

Sasha e Rosita impegnate a discutere di moda, tanto 45 minuti sono lunghi da riempire.
Ma il vero protagonista dell’episodio è Simon, a capo della suo piccolo gruppo di Salvatori, battezzati per l’occasione i Simonatori! Il baffuto prima dell’apocalizze Zombie era di sicuro uno di Equitalia, ha proprio il piglio da rompicoglioni giusto, però qui per darsi un tono, dimostrando di conoscere le lingue.

Quindi, prima canta le lodi del gelato (pronunciato in Italiano) e poi chiede della tequila e in un attimo parte il trenino come a Capodanno!

Siccome, come si sa, “Simon ordina” e tutti eseguono, la missione dell’uomo con i baffi a manubrio è quella di prendere l’unico dottore di Hilltop e portarlo da Negan, al che realizzo che Simon è uno dei droidi protocollari di Guerre Stellari: “Padron Negan si è adirato con l’ultimo dottore e lo ha disintegrato”.

Però, in fondo, è un uomo buono, per un Dottore portato via, lascia in cambio una cassa piena di aspirine e consideratevi fortunati amici di Hilltop, potevano essere supposte.

"Forse preferivi le supposte?" , "No no, Negan è un grande direttore! Un bravo direttore! Un santo!".
Nel frattempo, le neo-dure Sasha e Rosita cercano di uccidere Negan, ma non hanno una linea pulita per sparare, quindi, complice la notte, s'intrufolano nella base dei Salvatori, ma solo Sasha, per motivi che non m'interessano perché mentre venivano spiegati mi sono messo a giocare con i miei cani, tempo sicuramente speso meglio. Interessante, però, che Eugenio, quando vede le due ragazze invece di scappare con loro, corre via spaventato.

Penso che l’intento degli autori sia quello di farci capire che Eugenio è il codardo che tutti sapevamo fosse, ma magari è solo gay. Perché dovete sempre saltare alle conclusioni più ovvie? Dai!

Poi, siccome la presenza dell’avvinazzato amante della Tequila Simon, ha portato troppo gioia nell’episodio, perché non riempire il resto della puntata con Maggie e Daryl chiusi in un capanno intenti a nascondersi dai Salvatori, che ricordano gli amici perduti e piangono, piangono calde lacrime, piangono come in un film di Mario Merola, come noi spettatori a casa, quando pensiamo a tutto quello che potremmo fare di bello quando questa serie sarà finalmente finita, perché per raccontarci tutta questa roba, altamente significativa ai fine della guerra con i Salvatori in una serie che dovrebbe parlare di Zombie, gli autori si portano via altri 45 minuti delle nostre vite.

Bastava questa immagine a riassumere l'episodio.
Ma il vostro regno di terrore sta per finire, ho la tua foto attaccata allo specchio Scott M. Gimple, sto venendo a prenderti!

The Walking Dead - 7x15 - Something They Need

Questo divertentissimo, ma soprattutto brioso episodio si apre con delle inquadrature su alcuni zombie, allora capisco tutto. Quando ero bambino sulla Rai c’era “L’Intervallo”, una musichina sincopata e ipnotica su alcune immagini di città italiane e i loro luoghi caratteristici e tu lì, davanti alla tv, t'incantavi a guardarlo senza pensare a niente... Come un episodio dei “Camminamorti” uguale, stessa cosa.


Gli zombie in questione hanno delle cozze attaccate alla faccia, ma in realtà non sono zombie, sono gli spettatori di questa serie, che aspettando che succeda qualcosa, hanno iniziato a fare le cozze e ve lo dico solo perché siete voi, non solo attaccate alla faccia, ecco.

Sasha chiusa nella stessa gabbietta dov'era rinchiuso Daryl (si riconosce dall’odore e dalla tracce di sudore) rischia di essere violentata da uno dei Salvatori, ma siccome questa serie non è Giocotrono, dove gli stupri vengono snocciolati con una facilità irrisoria, arriva Negan e la salva uccidendo con una coltellata nel collo l’aggressore.

Dopodiché fa quello che fa sempre Negan quando entra in scena: inizia un discorso lunghissimo che va dai 15 minuti in su. Sasha improvvisamente nella sua mente inizia seriamente a rivalutare l’opzione dello stupro.

"Questa non è HBO cocco, sta per andare a fare Star Trek Discovery mica Giocotrono".
La ragazza viene lasciata in cella con il cadavere che presto tornerà sotto forma di morto vivente, anche se dopo sette stagioni, ancora non ho capito quanto tempo ci vuole perché un corpo morto torni in non-vita, di solito cambia a seconda delle esigenze narrative. In compenso, per riempire l’attesa arriva pure Eugenio, a ribadire che no, non è omosessuale, è solo un vigliacco maledetto, il tutto, consumando un altro numero considerevole di minuti, marò che palle!

Ma il migliore resta il grande leader Rick, che decide che gli ultimi alleati necessari alla loro guerra contro i Salvatori, sono la comunità di donne di Oceania, Oceanland, come cacchio si chiamano loro. Risultato in puro stile Negan: il buon (buon?) Rick guida l’attacco alla comunità di donne che, sì, hanno un sacco di armi, ma nessuna intenzione di usarle. No, ma bravo Rick bravo, tu sì che sei un eroe, a fare il grosso contro delle donne sei bravo, quando Negan ti minacciava con la mazza dov’era tutto questo coraggio.

"Fermi o la uccido!" , "Nemmeno mi ricordo come si chiama, spara, spara pure".
Guarda spero che Negan con la sua Lucille ti spacchi allegramente la faccia! Come finisce la puntata dite? Ma sì, a tarallucci e vino, si spara tutti mille mila proiettili (ma non erano a corto di munizioni?) ai Cozza-Zombie e tutti amici come prima. Sono 73 episodi che preparano questa guerra contro i Salvatori, pensate che risolveranno tutto nell’episodio finale della stagione? Ma figurati! Ribadisco: le cozze spunteranno pure a noi spettatori.

L’Intervallo, rivoglio l’Intervallo, con la torre di Pisa, il Colosseo, era così bello.
The Walking Dead - 7x16 - The first day of the rest of your life

Il più bell’episodio DI SEMPRE di The Walking Dead!
No, sul serio, lo ribadisco perché voglio che sia chiaro: il migliore episodio di questa serie! Arrivati alla fine vi spiego anche il perché.

"Ancora una sforzo, sette stagioni! Non puoi mollare proprio ora!".
Ormai è chiaro che i Camminamorti funziona così: agli sceneggiatori viene chiesto di far accadere delle cose solo in due episodi (su sedici) di ogni stagione, per convenzione il primo che quest’anno ha fatto esplodere l’Internet per i motivi sbagliati e, ovviamente, l’ultimo. Queste “Cose che accadono” sono sempre le stesse: uno dei personaggi ricorrenti muore, preferibilmente nero, o comunque parte di una minoranza etnica.

Eppure, ancora qualcuno si ostina a difendere questa serie, perché non vi rendete conto? Sta per scoppiare la guerra contro i Salvatori, che è ormai ufficialmente rimandata alla stagione numero otto, perché questa settimana stagione la posso riassumere anche io: Negan ammazza due tizi a mazzate, da lì in poi è solo preparazione alla guerra. Fine della settima stagione.

Detto questo, vedere dei lunghi primi piani su Sasha con le cuffiette del lettore MP3 nelle orecchie alternati a flashback sparsi dentro alla “pene di segugio”, dovrebbe far aumentare l’enfasi, ma ottiene solo l’effetto di far scendere le palle e anticipare il finale, già noto a tutti, perché l’attrice che interpreta Sasha, ha già firmato per un ruolo fisso nella prossima “Star Trek Discovery”, sapete che vi dico? Ha fatto un affare.

"Non mi sembra che abbia una forma consona al volo".
Intanto, “Pazzarello” Morgan e Re Ezekiele Tigre (non Lupo) che vanno in guerra, il Regno parte con le sue truppe. Il REGNO! Guidato da un Re! … ecco il Regno, sette persone, con le protezioni da Paintball insieme ad una tigre in computer grafica così così, sette, sette di numero, roba che la mattina in fila alla posta trovo almeno il triplo di persone. Nei giorni tranquilli.

Ma andiamo subito al finale. Questa serie le ha provate proprio tutte per affascinarmi, anche mettere una bara (con dentro Sasha) al centro della scena finale, del “Climax” con virgolette obbligatorie, salvo poi mandare tutto in vacca, con l’inevitabile volta faccia del gruppo dei Monenzzari guidati da Pollyanna Mcintosh, potevano sorprenderci, facendo fare a Pollyanna una parte da buona, invece? Toh, guarda è uno dei cattivi, chi lo avrebbe mai detto!

Quindi, ricapitoliamo: Rick ha passato una stagione (SEDICI episodi) a raccattare volontari per la guerra contro Negan detto “Niiiiiiiiiiiiiiigan”, vediamo chi ha portato dalla sua parte:

Il Regno: Sette persone e una tigre posticcia che in confronto Tony la tigre dei Kellogg's Frosties, fa molta più paura.
Voto: 5 Sveglia la tigre che è in te.

"Carol occhio a come punti l'AK, se ti parte un colpo ci facciamo un tappeto con striscia qui".
Oceanland / Oceania: Alcune donne traumatizzate, con NESSUNA voglia di combattere, a cui ha rubato le armi facendo il grosso, alzando la voce e facendo leva sui loro traumi subiti per mani maschili.
Voto: 4 Padre padrone

I Monnezzari di Pollyanna Mcintosh: Scovati letteralmente in una discarica, minacciosi e palesemente con qualche rotella mancante (hai un pianeta de popolato a disposizione e decidi di vivere in una discarica…), Rick pensa bene di consegnare loro tre quarti delle armi di cui dispone fidandosi ciecamente, tanto da farli entrare dietro ai cancelli di AlEXPOandria. Salvo ritrovarsi con il cerino in mano e un dito non vi dico dove perché in fondo sono un signore, quando quelli saltano la barricata dicendo “Negan ci ha fatto un'offerta migliore”
Voto: 2 Líder Máximo! Tzu Sun ti spiaccia casa.

Comandante Rick Guevara... (see proprio!).
Ormai siamo a quattro minuti scarsi dalla fine dell’episodio e della puntata e cosa succede? Sasha fa la prima cosa utile da quando è diventata un personaggio di questa serie, ovvero ingoia il veleno fornitole da Eugenio e quando Niiiiiiigan apre la bara viene aggredito dalla versione Zombie della ragazza, la traduco usando meno parole: la prima cosa utile fatta da Sasha in questa serie? MORIRE.

Giova ricordarlo, Sasha è nera, questa serie ha falcidiato più “Fratelli” che il KKK nella sua (non tanto) gloriosa storia. Questa serie malgrado i notevoli (anche dieci milioni di spettatori) cali di ascolti, ancora procede e il Presidente americano si chiama Donald Trump, chiamatemi complottista, ma ci vedo dei legami.

A meno di due minuti scarsi dalla fine della puntata, comincia la PEGGIOR SPARATORIA mai vista in una serie tv, 47 secondi di attori che fanno finta di sparare a caso, inquadrati singolarmente e montati da un cieco pazzo (e senza mani) il tutto per dare un'idea di guerra. Mentre Pollyanna Mcintosh si guadagna altri punti stima presso il sottoscritto, sparando nella milza a Rick e spingendolo di sotto. Fine della puntata e della stagione.

Se anche tra tanti anni dovessero chiedermi, per me i "Camminamorti" finisce così.
Quindi, perché questo è il più bell’episodio dei Camminamorti di sempre? Perché ho deciso che va bene così, ci sono troppe cose da fare e da vedere per perdere ancora tempo con una serie che non ha più nulla da dire e non potevo scegliere episodio migliore per chiuderla qui. In fondo, se lo intendo come l’ultimo episodio della serie, finalmente la stupidità di Rick è stata punita, personaggi più risoluti e astuti di lui (non che ci voglia molto) hanno avuto la meglio, per le meno nella finzione, l’umana stupidità è stata punita e poi, diciamolo, io non sono uno particolarmente spirituale (anzi), ma bisogna cogliere i segni che l’universo qualche volta ti manda: come s'intitola questo episodio? “The first day of the rest of your life” quindi sì, va proprio bene così.

Ciao Camminamorti, non è stato sempre un piacere, ma non è colpa tua sono io che… No no, aspetta, è colpa tutta colpa tua. Adios!

Come mi sento in questo momento.

8 commenti:

  1. Sono giusto gli episodi che mancano a me e che ancora non ho trovato il coraggio di guardare... Dici che è ora di farlo? Io ho paura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono alcuni degli episodi peggiori di sempre in questo poker, non voglio spaventarti, ma che la Forza sia con te! Cheers

      Elimina
  2. Non è finita come dici, è la tua versione. :D
    Beh sto cominciando a capirti : questa stagione non è servita ad un emerito bip! Mamma mia. Specialmente la seconda parte è stata indifendibile.
    Io proseguo per altre due o tre puntate ma mi è passata la voglia.
    Mi son dovuto disintossicare dal fastidio con AHS ,finora non certo la mia serie preferita. Ma Asylum mi ha fatto molto felice. Hai un post su questa?
    Detto questa Negan mi ha veramente rotto. Ma davvero.
    Non credevo di poterlo dire, dato che per me ha risollevato il fumetto.
    Qui è il contrario. Ma non si vergognano?
    Violenza stupida e gratuita all'inizio, poi il niente. Qualcuno mi spiega il senso? Han voglia a farmi il discorso "commovente" con Maggie...
    Scusa il papiro ma io ci ho creduto a questa serie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La versione di Cassidy, anzi l'avversione di Casssidy ;-)
      Penso che sia la stagione più truffa di sempre, sono giunto alla conclusione che i "Camminamorti" mi stia facendo male, una serie con la capacità di farti odiare i suoi protagonisti, tanto che persino il fumetto, per riflesso, mi sta venendo in odio, non per colpa sua ma della serie. Figurati sono pro-papiri, su AHS trovi tutto, ma ho visto che hai già fatto, ci leggiamo anche di la. Cheers!

      Elimina
  3. Bravo. Non parliamo di sta roba : a me fa male al cuore ormai. :D :blink:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siamo in due, davvero penso che la mollerò qui e mi terrò solo il fumetto che ancora merita. Cheers!

      Elimina
  4. Magari il tempo lenirà la tua rottura di scatole e ritornerai a seguirla.
    C'è tutta il tempo per disintossicarsi da questa stagione e riprovarci con la prossima.
    Ti dirò che nonostante sia girata malissimo, ogni tanto riesce a trasmettermi quel minimo di tensione per continuare a seguirla anche se a ritmi parecchio blandi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non escludo nulla, fino ad Ottobre è lunga, ora come ora questa stagione mi è sembrata una presa per i fondelli. Qualunque serie che perde dieci milioni di spettatori (negli stati uniti) due domande se le dovrebbe fare, "Hanniball" e "Firefly" sono stata ammazzate per molto meno. Penso che non basti più parlare (male) di una serie piena di difetti, tocca fare il passo successivo, iniziare proprio ad ignorarli ;-) Cheers

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...