mercoledì 16 novembre 2016

Rick and Morty - Stagione 2: Il miglior cartone animato (senza cavalli) della TV


Ho davvero poco da dire (non sono credibile, vero?) su questa seconda stagione di Rick & Morty. La serie si conferma la più geniale raccolta d'idee folli raccolte in, purtroppo, soltanto dieci episodi, quello che posso fare è cercare di convincere ancora qualcuno a guardare questo cartone animato, mi ringrazierete dopo!

Non vi serve davvero sapere molto sui personaggi, per assurdo, si potrebbe guardare questa seconda stagione, senza nemmeno aver visto la prima (che, comunque, vi consiglio caldamente!), le informazioni base sono che Rick è un anziano scienziato, che beve troppo e forse ha più di una rotella fuori posto, vive con la famiglia di sua figlia Beth e sistematicamente coinvolge i famigliari nei suoi viaggi dimensionali, o negli effetti collaterali della sua folli invenzioni, il cognato Jerry e la nipote Summer spesso non scappano dall’esplosivo “Mad doctor”, ma il suo compagno di disavventure preferito è il petulante nipote Morty. Oh! Se per caso questi due, anche nei nomi, vi ricordano Doc e Marty di Ritorno al futuro, tranquilli, le somiglianze sono puramente volume!

La serie è frutto delle menti (malate) di Justin Roiland e Dan Harmon, il creatore della serie tv “Community”, il primo, inoltre, è anche il doppiatore di Rick e di tutti i suoi rutti, nella versione originale della serie.

Devo vedere qualcosa di metaforico in questa versione della "Gag del divano"?
In questa seconda stagione, la coppia di assurdi esploratori ne combina di ogni, mettendo sempre a dura prova le leggi della fisica e della galassia: avete presente la teoria per cui ogni scelta che facciamo, genera una realtà parallela differente? Bene, nel primo episodio (2x01 - A Rickle in Time) i protagonisti arrivano a generare fino a 64 universi paralleli, tutti da seguire in contemporanea sullo schermo della vostra tv, attraverso uno spezzettatissimo split screen!

I due si ritrovano anche a dover salvare la Terra dalla minaccia di un enorme capoccione gigante comparso nel cielo, avete presente quello del film “Zardoz”? Ecco, molto simile, ma alla ricerca di una canzone pop orecchiabile che Rick e Morty dovranno comporre con l’aiuto di Ice-T.

Il cameo di Ice-T, mai così Ice (e così "T").
Ma le citazioni cinematografiche si sprecano, perché negarsi un mondo dove lo sfogo annuale del film The Purge viene messo in pratica davvero? Ma a differenza del film di James DeMonaco, Rick è tutt’altro che una vittima sacrificale indifesa!

La follia di questa serie si permette trovate impertinenti di ogni tipo, capaci di alterare il tempo e lo spazio, ma anche la nostra percezione, come succede, ad esempio, nel geniale episodio “Total Rickall” (2x04), in cui tutti i familiari devono fare fronte ad un gruppo di parassiti alieni mutaforma, in grado d'infilarsi nei ricordi assumendo le forme più disparate, un episodio super affollato con un finale incredibile, vi assicuro che Mr. Cagasotto diventerà il vostro personaggio preferito della serie.

Avete presente "Dov'è Wally?" ecco uguale, ma con Rick.
Ma forse la puntata più folle in assoluto resta “The Ricks Must Be Crazy” (2x06), dove persino cambiare la batteria della navetta spaziale di Rick, può diventare un casino di scatole cinesi intergalattiche, vedere per credere!

Ho apprezzato moltissimo l’episodio 2x03 (Auto Erotic Assimilation), dove scopriamo qualcosina del passato di Rick, in particolare di una sua vecchia fiamma, Unity (doppiata da Christina Hendricks), un'entità aliena capace di possedere i corpi, trasformando gli abitanti di un intero pianeta in una comunità alveare dai ricordi e la memoria condivisa, un incubo in stile “L’invasione degli ultra corpi” dove, ovviamente, Rick fa il bello è il cattivo tempo.

Carina per essere un'entità aliena che pratica lo schiavismo di massa.
La serie ha un solo difetto grave: dieci episodi sono davvero troppo pochi e in virtù di QUEL finale di stagione (cliffhanger davvero riuscito), sarà tosta dover aspettare fino al 2017 per vedere la terza stagione, spero che per allora sarò riuscito a togliermi dalla testa “Hurt” dei Nine inch nails, sulle cui note si consuma il finale di questa ottima seconda stagione. Se avete già finito di vedere BoJack Horseman, seguite il mio consiglio, è la seconda volta che mi ritrovo a parlare bene di questa serie, la trovate su Netflix, se non la seguite vi private di una gioia e poi non ditemi che non vi avevo avvertiti!

10 commenti:

  1. Rick e Morty è stato il primo articolo che ho letto su questo meraviglioso blog.
    Decisi di fidarmi di questo Cassidy e wooow, la prima stagione fu qualcosa di spettacolare (da allora mi fido molto di te) La seconda stagione...mi ha spronato a commentare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio infinitamente per la fiducia Giacomo, ti meriti un Bro-Fist e il benvenuto sulla Bara volante! :-D

      Davvero molte grazie, purtroppo per la terza stagione dovremmo aspettare il 2017 inoltrato, se vorrai commentare invece passa pure quando vuoi ;-) Cheers!

      Elimina
  2. La Bara fa proseliti! ^_^
    Visto che sono in astinenza da serie animate, mi sembra il momento perfetto per iniziare questa! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scalda il cuore sapere che qualcuno ha la pazienza di leggere le mie caSSate, se riesco ad evitare una fregatura o a consigliare qualcosa di bello, sono sempre felice :-D
      Fammi sapere se a questo giro ci ho preso, ma penso che Rick & Morty abbia tutto per piacerti ;-) Cheers!

      Elimina
  3. Devo ancora recuperarla, ma vista la prima stagione concordo sulla fiducia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La seconda a mio avviso è all'altezza della prima, piena di episodi folli e divertenti, la marcia in più è il finale, non dico nulla, buona visione ;-) Cheers!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Eh South Park è South Park ;-) Mi spiace averla lasciata andare per motivi di tempo, mi è sempre piaciuta, troppo irriverente ;-) Cheers!

      Elimina
  5. E' davvero un gioiellino, peccato che la sto recuperando a tozzi e bocconi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono centellinato i dieci episodi della seconda stagione perchè non volevo terminarla e restare senza puntata, ti dico solo questo ;-) Cheers

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...