giovedì 18 febbraio 2016

Cheap Sunglasses (Cronache del dopolaser)


Volevo rassicurare tutti: non sono morto nemmeno questa volta , anzi sto piuttosto bene! A parte il fatto che per ora vedo tutto piuttosto nebbioso e fuori fuoco, per darvi un'idea: tipo Han Solo quando è stato scongelato dalla grafite.

Vorrei ringraziarvi uno per uno per i messaggi e gli auguri di questi giorni, prometto di rispondere a tutti, moltissime grazie di cuore a tutti quanti voi, davvero.

"Grafite? No, trattamento laser agli occhi...".
Mi girano fortissimo le palle per via del fatto che posso stare poco al pc (e in generale davanti ad uno schermo), quindi non posso rispondere a tutti e anche la mia attività di commentatore procederà a rilento, ma è questione di qualche giorno, poi tornerò in sella, voi state qui calmi, tenete il fortino, conservate vivo l'amor di patria e se non torniamo per l'alba... Chiamate il Presidente!

Visto che avevo il grosso dubbio riguardo a questo laserone che mi ha (quasi) restituito la vista, vi posso dire che è un incrocio tra quello di Goldfinger (nel senso che ti fanno sdraiare e ti puntano addosso l’arma letale) e il macchinario che irradiava di raggi Gamma Bill Bixby, trasformandolo in Lou Ferrigno nella mitica serie Tv dedicata all’incredibile Hulk.

L’intervento è indolore, la cosa più “fastidiosa” sono le pinzette per tenere aperti gli occhi stile “Cura Ludovico”, il laser in sè è una lucina verde (come i raggi Gamma di Hulk, due indizi tendono a fare una prova…) anticipato da una vocina robotica, che sta a metà tra la voce sexy sul navigatore e un Dalek femmina, che dice solamente “Starting section”, una roba rassicurante quasi quanto l’urlo di bettaglia dei Dalek “EXTERMINATION!”.

Tipo una roba del genere, solo che dopo non somigli a Lou Ferrigno.
Dopodiché vedi solo luci e lucine bianche per alcuni minuti, una cosa che sta tra “Stati di allucinazione” e Jack Blues in chiesa durante il sermone di James Brown, ma senza le capriole.

Ora come ora, sto con gli occhiali da sole sul naso tutto il tempo, con la pioggia o con il sole, refrattario alla luce forte come un vampiro che ha dimenticato di rimettere la sveglia sull’ora legale, una vita passata a leggere Preacher ed ora sono proprio come Cassidy, non solo nel nome.

Ok, mi sa che leggo davvero troppi fumetti....
Voi statemi benissimo, appena le cornee lo concedono passerò a fare un saluto, se vedete che sono girato di spalle a salutare la parete anzichè voi portate pazienza, è previsto che questo nebbione cali presto.

Cheers!

When you get up in the morning and the light is hurt your head
The first thing you do when you get up out of bed
Is hit that street a-runnin' and try to meet the masses
And go get yourself some cheap sunglasses
Oh yeah, oh yeah, oh yeah


14 commenti:

  1. Rimettiti presto, stavo in pensiero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo sto bene grazie mille, ancora qualche giorno di stop poi tornerò a pieni ritmi, grazie ancora ;-) Cheers!

      Elimina
  2. Bella Bara! Daje che torni più ganzo di prima ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, questo upgrade richiede un po' di tempi ma vale la pena visti i risultati ;-) Cheers!

      Elimina
  3. Auguri di pronta guarigione da un altro membro della tribà dei quattrocchi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, come i Marines, una volta quattrocchi, quattrocchi per sempre ;-) Cheers!

      Elimina
  4. Felice che sia andato tutto bene!
    Io tremo al solo pensiero delle pinzette alla Arancia Meccanica. Ma per quanto tempo è durato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confesso che ho dovuto trattenermi dal mettermi ad urlare "E' un delitto! Il buon Ludovico Van non ha mai fatto male a nessuno!" penso che mi sarei beccato una dose extra di sonnifero ;-) 10 minuti ad occhio, tempo totale una mezz'ora e passa la paura ;-) Cheers!

      Elimina
  5. Eh, io non ho ancora trovato il coraggio di farlo, anche perché nonostante l'età continuo a peggiorare. Il mio ottico ride e dice che è segno di gioventù, ma sospetto che il buonumore sia legato alle somme astronomiche che gli lascio ogni volta per lenti al titanio (vicino) e al lantanio (per lontano) :)
    Mi dai coraggio! Magari ci provo...
    Buona riabilitazione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi chissà perchè gli ottici sono sempre di buon umore, il mio sembra il sosia di John Belushi (storia vera), con quello che costano lenti e occhiali ci credo che se la ride. Potresti fare la visita per valutare se sei idonea, superata quella è tutta discesa. Grazie mille! ;-) Cheers

      Elimina
  6. Dai dai che sei una roccia.
    Cassidy, è ricominciato the walking dead... mi aspetto fuoco e fiamme da te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Massimiliano! ;-) Per questa settimana sono in ritardo, mi farò perdonare la prossima, con il doppio commento, promesso ;-) Cheers!

      Elimina
  7. Ti facevano sentire il dolce dolce Ludovico Van nel frattempo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mancava solo quello, ad un certo punto me lo sono dovuto canticchiare da solo, i medici non sono abbastanza cinefili ;-) Cheers!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...