venerdì 15 maggio 2015

RIP B.B. King: All hail to the King


Sono un ignorante del Blues, però sono sempre stato un grande appassionato di musica e di cinema, quindi B.B. King ha avuto la sua bella influenza anche sul sottoscritto.



Il mio genere preferito, il Rock, deve moltissimo al Blues, e il grande B.B. King ho imparato a conoscerlo e ad apprezzarlo grazie ai film di uno dei miei registi preferiti, ovvero John Landis.

La sua comparsata in "The Blues Brothers" non la cito nemmeno, se volete rotolarvi dal ridere, andate a guardarvi lo sketch "Blacks without soul", contenuto nel film "The Kentucky Fried Movie", rigorosamente in inglese, perché in Italiano, quella gag non ha assolutamente senso...

Prendete questo post come un piccolo (piccolissimo) omaggio ad un gigante delle musica, autore di pezzi meravigliosi sempre accompagnato dalla sua "Lucille". Avrei solo l'imbarazzo della scelta, per cercare la canzone migliore, ma non ho dubbi, per rendere omaggio al Re, scelgo il pezzo omonimo di uno dei miei film di Landis preferiti: Into the Night


Buonanotte Mr. King, ci sentiamo nella musica, e ci vediamo nei film...

4 commenti:

  1. Mi è dispiaciuto... Sopratutto perchè l'ho scoperto un paio di ore fa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, una gran perdita, e non solo per gli appassionati di Blues. Cheers!

      Elimina
  2. A livello musicale non lo conoscevo moltissimo, se non per il contributo dato a generare il rock dal blues, ma uno che da un nome alla propria chitarra (Lucille) merita tanto di cappello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Blues Boy ti potrebbe regalare delle gioe musicali, prova a dargli una possibilità ;-) Cheers!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...