sabato 4 aprile 2015

NBA: Memphis Grizzlies - Oklahoma City Thunder (100-92)


A meno di una settimana dalla fine della stagione regolare, ogni partita conta ai fini dello schieramento nei Playoffs, Memphis ospita OKC con il suo Roster d’emergenza, Ibaka e Durant ancora fuori, e Westbrook in campo con la maschera, non quella da Zorro ma quella per tutelarsi dopo la frattura allo zigomo.


Voi direte, con la paura del dolore il nostro Wild Wild Westbrook, avrà giocato più tranquillo no? Si col cavoletto oserei dire. Alla fine saranno 18 con 7 assist, ma nemmeno un secondo passato a risparmiarsi, nel finale anche un bel volo (di faccia) in mezzo ai giornalisti della prima fila, il tempo di recuperare la maschera, ed era di nuovo in campo. Superumano…

Ha la maschera e vola, più Supereroe di così non si può.
Ma Memphis è solida e gioca un buon basket, tutto predicato intorno a quel “Cristone” (CIT.) di Marc Gasol, che sta facendo una stagione favolosa, ma la chiave per Memphis è l’ex Celtics Green, 22 punti in attacco per lui, e anche se le statistiche dicono che i Grizzlies giocano meglio senza di lui, il nostro tiene Westbrook a 0/7 dal campo nel secondo tempo.


La squadra di casa va a +6, ed essendo bravi ad amministrare vantaggi non eclatanti, arrivano tranquilli fino a fine gara. Ennesimo Match vinto grazie ai rimbalzi e alla difesa per Memphis, ribadisco, io non vorrei incontrarli al primo turno nei playoffs. L’ultima settimana sarà intensa, perché per accaparrarsi gli ultimo post disponibili per la post-season, sarà una bella lotta, basta dire che OKC, dopo questa sconfitta è a solo mezza partita di vantaggio dai Pellicans. Insomma abbiamo ancora tanta NBA che ci aspetta… poteva andarci peggio!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...