domenica 11 dicembre 2016

Alieni coprofagi dallo spazio profondo di Marco Crescizz: Per veri fanatici di B-Movie


Dopo l’ennesimo film di Schwarzenegger commentato dal sottoscritto, Marco mi ha chiesto se avevo voglia di leggere il suo romanzo. Sì, dai, come si chiama? “Alieni coprofagi dallo spazio profondo”. Stavo già ridendo.

sabato 10 dicembre 2016

Un treno chiamato amore vol. 1: Il romanticismo secondo Garth Ennis


Potrò anche avere un titolo caramelloso, ma se ai testi c’è quel pazzoide di Garth Ennis, nemmeno le pagine interne rosa (storia vera) possono stemperare la follia del creatore di Preacher!

venerdì 9 dicembre 2016

Gioco a due (1999): McTiernan e i remake (Quando tutto funziona)


Sapete qual è il bello di parlare della filmografia di un regista? La possibilità di recuperare qualche titolo mancante, come il film che oggi è protagonista della rubrica… John McTiernan had a gun!

giovedì 8 dicembre 2016

Die Hard 4.0 - Vivere o morire (2007): Una sveglia analogica in un mondo digitale


Ho sempre una grande ammirazione per quegli illuminati che riescono a guardare tutti i film di Star Wars che non siano LA TRILOGIA, a cuore leggero, come se fossero grasso che cola rispetto agli unici film che contano. Si potrebbe dire lo stesso della saga di Die Hard, che da queste parti è protagonista della rubrica… MUORI DURO!

mercoledì 7 dicembre 2016

Ouija - L'Origine del Male (2016): Giocare a Monopoli ogni tanto, brutto?


Una porta cigolante si apre su una fredda cella umida. “Flanagan, il capo vuole vederti”.
Pallido, smunto, con barba e capelli lunghi sporchi, il regista un tempo noto come Mike Flanagan strizza gli occhi accecati dalla luce che non vede più da giorni.

martedì 6 dicembre 2016

The Neon Demon (2016): Più che Suspira sembra Zoolander


Se c’è uno a cui ho fatto una pubblicità spietata dicendo “Quello farà strada!” è stato sicuramente Nicolas Winding Refn. Non perché io sia chissà che scopritore di talenti anzi, solo per puro tempismo avevo già visto la trilogia di “Pusher” nasando che questo Danese era uno studente del cinema.

lunedì 5 dicembre 2016

Sully (2016): Schiena dritta, testa alta (e tavolino in posizione verticale)


Se vivete su questo gnocco minerale che ruota intorno al Sole, in linea di massima dovreste aver sentito parlare di Clint Eastwood. Avanti veloce su tutto questo nome comporta per la storia del cinema, potreste anche aver sentito le sue affermazioni su Donald Trump che hanno reso il vecchio Clint l’unico famoso di Hollywood che ha detto qualcosa a favore dell’45esimo presidente degli Stati Uniti.